Trivero e Portula danno lavoro

Trivero e Portula danno lavoro
Altro 29 Agosto 2014 ore 14:22

Anche i comuni di Trivero e Portula vanno incontro alle necessità delle persone economicamente disagiate o disoccupate, proponendo iniziative di sostegno finalizzate a fornire temoranee possibilità di lavoro.

A Trivero l’inizitiva è organizzata in collaborazione con il Cissabo  e con le associazioni di volontariato Delfino, Caritas - Zona Pastorale del Triverese, Mani Tese Pratrivero, Corpo volontari antincendi boschivi del Piemonte - squadra di Trivero e Associazione Nazionale Alpini gruppo di Trivero. Il “Progetto Voucher”, in particolare, prevede l’avviamento al lavoro di 7 persone (di cui 1 quale coordinatore) per la durata di 80 giornate lavorative di 4 ore al giorno per la realizzazione di lavori di manutenzione delle strade e della rete sentieristica sul territorio comunale. Il pagamento dei partecipanti avverrà con il sistema di dei buoni-lavoro (i cosiddetti voucher), per la somma di  un voucher del valore nominale lordo di 10 euro per ogni ora. Le domande di partecipazione dovranno pervenire al Comune di Trivero entro e non oltre le ore 12 del 5 settembre 2014. Tutte le informazioni sul bando sono reperibili sul sito del Comune.

A Portula il progetto voucher è invece già giunto alla fase successiva. Sono infatti sei le persone che hanno partecipato al bando, che si è già chiuso. In paese l’amministrazione comunale mette a disposizione i voucher con gli stessi criteri del comune di Trivero, ovvero per residenti in stato di disoccupazione o inoccupazione. A questo punto si terranno le selezioni che consentiranno di determinare i destinatari, che inizieranno a lavorare già nella prima settimana di settembre.

A Pray infine, flop del’iniziativa. Qui il tutto era stato organizzato in collaborazione con il Centro per l’Impiego: quattro le persone in mobilità selezionate, ma nessuna di loro si è presentata.