Trivellazioni: domenica al voto per il referendum

Trivellazioni: domenica al voto per il referendum
Altro 13 Aprile 2016 ore 15:03

BIELLA - Anche il Biellese domenica prossima, dalle 7 alle 23, è chiamato al voto sul referendum sulle trivelle. Per l’occasione il  Comitato  “Stop Trivelle”, nella serata di venerdì alle 20,45 nella sede dell’Associazione Contadini Biellesi (aderente al Comitato stesso) in Via Galimberti 4 a Biella, organizza un incontro per i cittadini sul Referendum del 17 Aprile. Al tavolo il presidente dell’Associazione Contadini Biellesi Gianfranco Fasanino  e il vice presidente di Legambiente Piemonte Federico Vozza.
Oggetto del referendum sono solo le trivellazioni che vengono effettuate entro le 12 miglia marine (circa venti chilometri). Sono complessivamente 21: 7 in Sicilia, 5 in Calabria, 3 in Puglia, 2 in Basilicata, 2 in Emilia Romagna, 1 nelle Marche e 1 in Veneto. Queste trivellazioni vengono effettuate da diverse compagnie estrattive sulla base di una concessione che ha la durata iniziale di 30 anni. E poi può essere prorogata per due volte, cinque anni ciascuna. In totale dunque durano 40 anni. Che succede dopo i 40 anni? Secondo la normativa finora esistente la concessione scade e la trivellazione finisce. Ed ecco il provvedimento del governo Renzi: la norma inserita nella legge di stabilità dice che anche quando il periodo concesso finisce, l’attività possa essere continuata fino alla durata di vita utile del giacimento. I proponenti il referendum chiedono che questa novità sia cancellata e si torni alla scadenza “naturale” delle concessioni. Ora, visto che le concessioni esistenti risalgono mediamente agli Anni 70, se vincesse il “SI”, entro 5-10 anni le concessioni verrebbero a scadere e quindi l’attività estrattiva dovrebbe cessare. 

Importante sottolineare che il quesito referendario oltre a non riguardare le trivellazioni oltre le 12 miglia, non tocca nemmeno possibili nuove trivellazioni entro le 12 miglia che sono, e restano, vietate per legge. Per cui è in ballo solo il destino delle 21 trivellazioni già esistenti e in funzione, entro le 12 miglia.
R.E.B.

BIELLA - Anche il Biellese domenica prossima, dalle 7 alle 23, è chiamato al voto sul referendum sulle trivelle. Per l’occasione il  Comitato  “Stop Trivelle”, nella serata di venerdì alle 20,45 nella sede dell’Associazione Contadini Biellesi (aderente al Comitato stesso) in Via Galimberti 4 a Biella, organizza un incontro per i cittadini sul Referendum del 17 Aprile. Al tavolo il presidente dell’Associazione Contadini Biellesi Gianfranco Fasanino  e il vice presidente di Legambiente Piemonte Federico Vozza.
Oggetto del referendum sono solo le trivellazioni che vengono effettuate entro le 12 miglia marine (circa venti chilometri). Sono complessivamente 21: 7 in Sicilia, 5 in Calabria, 3 in Puglia, 2 in Basilicata, 2 in Emilia Romagna, 1 nelle Marche e 1 in Veneto. Queste trivellazioni vengono effettuate da diverse compagnie estrattive sulla base di una concessione che ha la durata iniziale di 30 anni. E poi può essere prorogata per due volte, cinque anni ciascuna. In totale dunque durano 40 anni. Che succede dopo i 40 anni? Secondo la normativa finora esistente la concessione scade e la trivellazione finisce. Ed ecco il provvedimento del governo Renzi: la norma inserita nella legge di stabilità dice che anche quando il periodo concesso finisce, l’attività possa essere continuata fino alla durata di vita utile del giacimento. I proponenti il referendum chiedono che questa novità sia cancellata e si torni alla scadenza “naturale” delle concessioni. Ora, visto che le concessioni esistenti risalgono mediamente agli Anni 70, se vincesse il “SI”, entro 5-10 anni le concessioni verrebbero a scadere e quindi l’attività estrattiva dovrebbe cessare. 

Importante sottolineare che il quesito referendario oltre a non riguardare le trivellazioni oltre le 12 miglia, non tocca nemmeno possibili nuove trivellazioni entro le 12 miglia che sono, e restano, vietate per legge. Per cui è in ballo solo il destino delle 21 trivellazioni già esistenti e in funzione, entro le 12 miglia.
R.E.B.