Tribunale: i “rinforzi” iniziano lunedì

Tribunale: i “rinforzi” iniziano lunedì
Altro 30 Gennaio 2016 ore 14:27

BIELLA – Inizieranno a lavorare lunedì i cinque dipendenti che l’amministrazione provinciale ha concesso in… prestito al tribunale per sei mesi. La convenzione sottoscritta nei giorni scorsi dal presidente della provincia, Emanuele Ramella Pralungo e da quello del tribunale, Claudia Ramella Trafighet, è operativa da ieri. E ora i cinque nuovi impiegati giudiziali possono iniziare a lavorare in tribunale. Sono tutti amministrativi, di vari livelli. Continueranno, almeno per ora, ad essere pagati dall’amministrazione provinciale, godendo dei relativi oneri e benefici. In futuro, se la loro posizione lavorativa sarà “stabilizzata”, il trattamento economico

poi corrisposto dal Ministero della giustizia.

La convenzione tra tribunale e amministrazione provinciale si è resa necessaria proprio a causa della gravissima carenza di personale in cui versa, ormai da quasi dieci anni, il palazzo di giustizia. Il presidente della provincia, Emanuele Ramella Pralungo, ha voluto cogliere il grido d’allarme dei dipendenti del tribunale che, oberati di lavoro e costretti a ritmi intensi, negli ultimi mesi hanno organizzato numerose proteste, l’ultima delle quali poche settimane fa proprio all’esterno della struttura di via Repubblica.

Shama Ciocchetti

 

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 30 gennaio 2016 

BIELLA – Inizieranno a lavorare lunedì i cinque dipendenti che l’amministrazione provinciale ha concesso in… prestito al tribunale per sei mesi. La convenzione sottoscritta nei giorni scorsi dal presidente della provincia, Emanuele Ramella Pralungo e da quello del tribunale, Claudia Ramella Trafighet, è operativa da ieri. E ora i cinque nuovi impiegati giudiziali possono iniziare a lavorare in tribunale. Sono tutti amministrativi, di vari livelli. Continueranno, almeno per ora, ad essere pagati dall’amministrazione provinciale, godendo dei relativi oneri e benefici. In futuro, se la loro posizione lavorativa sarà “stabilizzata”, il trattamento economico poi corrisposto dal Ministero della giustizia.

La convenzione tra tribunale e amministrazione provinciale si è resa necessaria proprio a causa della gravissima carenza di personale in cui versa, ormai da quasi dieci anni, il palazzo di giustizia. Il presidente della provincia, Emanuele Ramella Pralungo, ha voluto cogliere il grido d’allarme dei dipendenti del tribunale che, oberati di lavoro e costretti a ritmi intensi, negli ultimi mesi hanno organizzato numerose proteste, l’ultima delle quali poche settimane fa proprio all’esterno della struttura di via Repubblica.

Shama Ciocchetti

 

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 30 gennaio 2016 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli