Altro

Treni, migliora il giudizio dei pendolari piemontesi

Treni, migliora il giudizio dei pendolari piemontesi
Altro Grande Biella, 01 Luglio 2016 ore 19:43

L’87,8% dei pendolari piemontesi si dichiara soddisfatto del servizio offerto da Trenitalia, con miglioramento del 6,5 % rispetto l’anno scorso e del 7,3 punti in più rispetto il 2014. Sono i risultati dell'indagine condotta da una società specializzata, esterna al Gruppo FS. La media nazionale parla di un 79% d’intervistati che ha espresso un giudizio positivo sul viaggio nel suo complesso. Sono 2,8 punti percentuali in più rispetto al 2015 e 4,8 punti in più rispetto al 2014. Gli interpellati hanno indicato nel comfort, nella permanenza a bordo, nella pulizia e nella puntualità gli aspetti maggiormente migliorati. "Al conseguimento di questo risultato hanno concorso le decisive innovazioni operative e tecnologiche introdotte negli ultimi periodi, un radicale turnover del management e le continue consegne di treni di ultima generazione - spiegano da Trenitalia  - più confortevoli, performanti e affidabili. Sono stati 20 i nuovi convogli (6 Vivalto e 14 Jazz) consegnati alla Regione Piemonte e a beneficiarne sono centinaia di migliaia di pendolari, ogni giorno".

Nell specifico in Piemonte, a migliorare sensibilmente è la soddisfazione per le informazioni fornite a bordo treno (+5,5 vs 2015 e +10% vs 2014),  la pulizia  (+5,6 vs 2015 e +8,6 vs 2014) e il comfort (+5% vs 2015 e + 7,8  vs 2014) e la permanenza a bordo (+5,5 vs 2015 e +7,9 vs 2014).  Pressoché stabile la percezione di puntualità rispetto il 2015 (+0,3%) ma notevolmente migliorata rispetto il 2014  (+5,7%). In lieve controtendenza il giudizio sulla security, su cui pesa negativamente l’eco, anche mediatica, di alcuni atti vandalici o di aggressioni al personale ferroviario. 

Proprio per migliorare la security a bordo, è stato avviato, a livello nazionale, un importante progetto di videosorveglianzalive. Oltre a registrare le immagini interne al treno, il sistema, primo in Europa, consente di replicarle in tempo reale sui monitor di bordo delle flotte più recenti, come deterrente ad aggressioni e atti vandalici. Le stesse immagini sono trasmesse in tempo reale alle diverse control room sul territorio,  per assicurare un costante presidio della situazione a bordo dei treni.

v.s. 

L’87,8% dei pendolari piemontesi si dichiara soddisfatto del servizio offerto da Trenitalia, con miglioramento del 6,5 % rispetto l’anno scorso e del 7,3 punti in più rispetto il 2014. Sono i risultati dell'indagine condotta da una società specializzata, esterna al Gruppo FS. La media nazionale parla di un 79% d’intervistati che ha espresso un giudizio positivo sul viaggio nel suo complesso. Sono 2,8 punti percentuali in più rispetto al 2015 e 4,8 punti in più rispetto al 2014. Gli interpellati hanno indicato nel comfort, nella permanenza a bordo, nella pulizia e nella puntualità gli aspetti maggiormente migliorati. "Al conseguimento di questo risultato hanno concorso le decisive innovazioni operative e tecnologiche introdotte negli ultimi periodi, un radicale turnover del management e le continue consegne di treni di ultima generazione - spiegano da Trenitalia  - più confortevoli, performanti e affidabili. Sono stati 20 i nuovi convogli (6 Vivalto e 14 Jazz) consegnati alla Regione Piemonte e a beneficiarne sono centinaia di migliaia di pendolari, ogni giorno".

Nell specifico in Piemonte, a migliorare sensibilmente è la soddisfazione per le informazioni fornite a bordo treno (+5,5 vs 2015 e +10% vs 2014),  la pulizia  (+5,6 vs 2015 e +8,6 vs 2014) e il comfort (+5% vs 2015 e + 7,8  vs 2014) e la permanenza a bordo (+5,5 vs 2015 e +7,9 vs 2014).  Pressoché stabile la percezione di puntualità rispetto il 2015 (+0,3%) ma notevolmente migliorata rispetto il 2014  (+5,7%). In lieve controtendenza il giudizio sulla security, su cui pesa negativamente l’eco, anche mediatica, di alcuni atti vandalici o di aggressioni al personale ferroviario. 

Proprio per migliorare la security a bordo, è stato avviato, a livello nazionale, un importante progetto di videosorveglianzalive. Oltre a registrare le immagini interne al treno, il sistema, primo in Europa, consente di replicarle in tempo reale sui monitor di bordo delle flotte più recenti, come deterrente ad aggressioni e atti vandalici. Le stesse immagini sono trasmesse in tempo reale alle diverse control room sul territorio,  per assicurare un costante presidio della situazione a bordo dei treni.

v.s. 

Seguici sui nostri canali