«Treni, il Biellese ha fatto sistema»

«Treni, il Biellese ha fatto sistema»
Altro 23 Giugno 2016 ore 10:22

BIELLA - E ’ arrivato a Palazzo Oropa l'assessore ai trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco, lunedi? scorso, per la firma del protocollo d’intesa per finanziare la progettazione dell’elettrificazione della Biella-Santhia? e l’ammodernamento della Biella-Novara. Nel documento sottoscritto non sono ancora presenti gli impegni economici che i vari soggetti andranno a coprire, ma gli accordi sono ormai ben delineati. Si scopre cosi? che la Provincia di Biella investira? 29mila euro, il Comune di Biella 25mila, il Comune di Cossato 5mila, la Camera di Commercio di Biella e di Vercelli 10mila, la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella 20mila, il gruppo Banca Sella 10mila, la Biver Banca - gruppo Cassa di Risparmio di Asti 20mila, così come l'Unione Industriale Biellese che e? stata individuata come capofila del progetto. Sara? dunque l’Uib a dover individuare tra i vari soggetti vicini a Rfi, Rete ferroviaria italiana, quello piu? idoneo a portare avanti la progettazione dell’elettrificazione della Biella-Santhia? e degli ammodernamenti lungo la Biella-Novara. 

E sulla sigla dell'accordo non usa mezzi termini il consigliere regionale del Pd, Vittorio Barazzotto: "Si tratta di un momento storico e il nostro territorio potra? vederne gli effetti nel medio lungo periodo». Il Biellese ha fatto squadra, per finanziare il progetto per l'elettrtificazione della Biella- Santhia? e per ammordernare la Biella-Novara.

Lei e? stato sindaco di Biella diversi anni fa, eppure non esita a definire storica la firma dell'accordo. Qualcosa sta cambiando?

«Direi proprio di si?. Ela prima volta che il Biellese riesce a fare quadrato e pubblico e privato raggiungono un accordo che, anche grazie alla Regione, si prefigge lintento di far uscire il territorio dal suo atavico isolamento. Mettere insieme varie anime non è una cosa da poco, ma credo che il risultato raggiunto sia fondametnale per lo sviluppo territoriale. Partiamo dai treni, maa non dimentichiamo la Pedemontana". 

Enzo Panelli 

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 23 giugno 2016 

BIELLA - E ’ arrivato a Palazzo Oropa l'assessore ai trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco, lunedi? scorso, per la firma del protocollo d’intesa per finanziare la progettazione dell’elettrificazione della Biella-Santhia? e l’ammodernamento della Biella-Novara. Nel documento sottoscritto non sono ancora presenti gli impegni economici che i vari soggetti andranno a coprire, ma gli accordi sono ormai ben delineati. Si scopre cosi? che la Provincia di Biella investira? 29mila euro, il Comune di Biella 25mila, il Comune di Cossato 5mila, la Camera di Commercio di Biella e di Vercelli 10mila, la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella 20mila, il gruppo Banca Sella 10mila, la Biver Banca - gruppo Cassa di Risparmio di Asti 20mila, così come l'Unione Industriale Biellese che e? stata individuata come capofila del progetto. Sara? dunque l’Uib a dover individuare tra i vari soggetti vicini a Rfi, Rete ferroviaria italiana, quello piu? idoneo a portare avanti la progettazione dell’elettrificazione della Biella-Santhia? e degli ammodernamenti lungo la Biella-Novara. 

E sulla sigla dell'accordo non usa mezzi termini il consigliere regionale del Pd, Vittorio Barazzotto: "Si tratta di un momento storico e il nostro territorio potra? vederne gli effetti nel medio lungo periodo». Il Biellese ha fatto squadra, per finanziare il progetto per l'elettrtificazione della Biella- Santhia? e per ammordernare la Biella-Novara.

Lei e? stato sindaco di Biella diversi anni fa, eppure non esita a definire storica la firma dell'accordo. Qualcosa sta cambiando?

«Direi proprio di si?. E’ la prima volta che il Biellese riesce a fare quadrato e pubblico e privato raggiungono un accordo che, anche grazie alla Regione, si prefigge l’intento di far uscire il territorio dal suo atavico isolamento. Mettere insieme varie anime non è una cosa da poco, ma credo che il risultato raggiunto sia fondametnale per lo sviluppo territoriale. Partiamo dai treni, maa non dimentichiamo la Pedemontana". 

Enzo Panelli 

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 23 giugno 2016