Tre giorni col Mercato europeo

Tre giorni col Mercato europeo
Altro 23 Aprile 2015 ore 13:42

BIELLA - Torna da domani, fino a domenica prossima, il Mercato Europeo - i Giardini d’Europa che quest’anno prevede una formula leggermente differente rispetto a quella proposta nelle scorse edizioni. I banchetti, circa 150, provenienti da svariate località italiane ed europee, invaderanno la zona dei giardini Zumaglini e di viale Matteotti, come accaduto in passato. La novità principale sarà invece la presenza di diverse band che saranno posizionate nelle varie piazzette del centro, in modo da portare gente anche ad usufruire dei servizi e dei prodotti dei commercianti locali.  Questa era una delle proposte che l’ex consigliere comunale di Uniti per Biella, Luigi Apicella, aveva inoltrato alla maggioranza (era anche contenuta nel suo programma elettorale). La giunta ha approvato l’iniziativa, dando il via a questo tipo di novità. 

Nel centro storico  troveranno dunque ospitalità decine di stand dedicati alla gastronomia, da quello che propone carne argentina a quello che propone prodotti brasiliani, senza dimenticare paella, wurstel e salamelle, ma anche stinchi al forno preparati secondo la tradizione dei paesi del centro e nord Europa. E poi tanti altri prodotti di artigianato, per una tre giorni che, tempo permettendo, porterà il centro cittadino ad essere un vero e proprio giardino d’Europa. 

E.P.

BIELLA - Torna da domani, fino a domenica prossima, il Mercato Europeo - i Giardini d’Europa che quest’anno prevede una formula leggermente differente rispetto a quella proposta nelle scorse edizioni. I banchetti, circa 150, provenienti da svariate località italiane ed europee, invaderanno la zona dei giardini Zumaglini e di viale Matteotti, come accaduto in passato. La novità principale sarà invece la presenza di diverse band che saranno posizionate nelle varie piazzette del centro, in modo da portare gente anche ad usufruire dei servizi e dei prodotti dei commercianti locali.  Questa era una delle proposte che l’ex consigliere comunale di Uniti per Biella, Luigi Apicella, aveva inoltrato alla maggioranza (era anche contenuta nel suo programma elettorale). La giunta ha approvato l’iniziativa, dando il via a questo tipo di novità. 

Nel centro storico  troveranno dunque ospitalità decine di stand dedicati alla gastronomia, da quello che propone carne argentina a quello che propone prodotti brasiliani, senza dimenticare paella, wurstel e salamelle, ma anche stinchi al forno preparati secondo la tradizione dei paesi del centro e nord Europa. E poi tanti altri prodotti di artigianato, per una tre giorni che, tempo permettendo, porterà il centro cittadino ad essere un vero e proprio giardino d’Europa. 

E.P.