Trasporti, è nata Atap... Gold

Trasporti, è nata  Atap... Gold
Altro 14 Maggio 2015 ore 16:21

Atap si... sdoppia. Da qualche mese è infatti nata un società che si occupa del servizio noleggi, completamente partecipata da Atap, con un capitale sociale di 350mila euro. A spiegare le motivazioni che hanno portato l’azienda che si occupa del trasporto pubblico nei territori di Biella e di Vercelli è il presidente Maurizio Barbera. «Ci sono diverse sentenze in giro per l’Italia - sottolinea - di sentenze di Tribunali amministrativi che specificavano la necessità di distinguere i rami aziendali. Dunque le società che si occupano di servizio pubblico devono essere scisse da quelle che, invece, si occupano di noleggio. Queste ultime devono avere una contabilità separata e una forma giuridica autonoma. Ecco perché abbiamo creato Atap Gold, una controllata che si occuperà appunto del ramo del noleggio». 

Atap si... sdoppia. Da qualche mese è infatti nata un società che si occupa del servizio noleggi, completamente partecipata da Atap, con un capitale sociale di 350mila euro. A spiegare le motivazioni che hanno portato l’azienda che si occupa del trasporto pubblico nei territori di Biella e di Vercelli è il presidente Maurizio Barbera. «Ci sono diverse sentenze in giro per l’Italia - sottolinea - di sentenze di Tribunali amministrativi che specificavano la necessità di distinguere i rami aziendali. Dunque le società che si occupano di servizio pubblico devono essere scisse da quelle che, invece, si occupano di noleggio. Queste ultime devono avere una contabilità separata e una forma giuridica autonoma. Ecco perché abbiamo creato Atap Gold, una controllata che si occuperà appunto del ramo del noleggio». 

Barbera sarà, oltre che presidente di Atap, anche amministratore delegato di Atap Gold. Insieme a lui, nel consiglio di amministrazione, ci saranno anche Giancarlo Petrini e Deborah Mancin. Barbera percepirà un emolumento di 10mila euro che si andranno a sommare a quanto prende in qualità di presidente di Atap. La scandenza del nuovo cda non combacia con quella di Atap. La prima è fissata per il 2016, la seconda per il 2017. 

Non è del tutto convinta dell’operazione la Lega Nord. Il segretario provinciale Michele Mosca spiega: «Ci sembra strano che si vada a creare una nuova società senza passare dall’assemblea dei soci. Sicuramente il nostro capogruppo a Palazzo Oropa, Giacomo Moscarola, presenterà una interrogazione per chiedere al sindaco per chiedere spiegazioni sulla vicenda». 

Enzo Panelli