Tinteggi la casa? A Cossato hai un contributo

Tinteggi la casa? A Cossato hai un contributo
06 Luglio 2017 ore 19:10

COSSATO  – C’è anche un’importante novità per chi si appresta a tinteggiare la casa nella variazione di assestamento generale del bilancio 2017-2019 approvata nei giorni scorsi dal consiglio comunale con il solo voto favorevole della maggioranza.
La variazione, che prevede un importo complessivo di circa un milione e trecentomila euro, prevede anche contributi proprio per la sistemazione degli esterni delle abitazioni.
«Essendo quasi usciti dai vincoli del Patto di stabilità – ha premesso l’assessore Carlo Furno Marchese, illustrando la manovra – riusciamo a portare avanti certi investimenti. Ci apprestiamo, inoltre, a contrarre, dopo 8 anni, un primo mutuo di 570 mila euro per poter effettuare degli interventi sugli impianti sportivi. Tuttavia, non aumenterà il nostro indebitamento attuale. Spenderemo, inoltre, 530 mila euro per effettuare delle manutenzioni delle scuole e 70 mila per la sistemazione di parchi e giardini». Oltre a tutto questo, ha precisato, 50 mila euro saranno stanziati per  dare contributi a chi vorrà tinteggiare la facciata della propria casa. «E altrettanti – ha puntualizzato – ne stanzieremo nei prossimi due anni. Dobbiamo, però, ancora definire meglio le cose e lo faremo nei prossimi giorni».
Durante la discussione Stefano Revello, capo-gruppo di Cossato in Comune, ha colto l’occasione per chiedere di ridurre la pressione fiscale, riferendosi soprattutto all’Irpef dei pensionati e a quella dell’Imu sui capannoni e sui tanti negozi sfitti. «L’Imu va a coprire la parte corrente del bilancio – ha replicato l’assessore  al bilancio Carlo Furno Marchese – e non ha, quindi, niente a che fare con  gli investimenti».   
Franco Graziola

COSSATO  – C’è anche un’importante novità per chi si appresta a tinteggiare la casa nella variazione di assestamento generale del bilancio 2017-2019 approvata nei giorni scorsi dal consiglio comunale con il solo voto favorevole della maggioranza.
La variazione, che prevede un importo complessivo di circa un milione e trecentomila euro, prevede anche contributi proprio per la sistemazione degli esterni delle abitazioni.
«Essendo quasi usciti dai vincoli del Patto di stabilità – ha premesso l’assessore Carlo Furno Marchese, illustrando la manovra – riusciamo a portare avanti certi investimenti. Ci apprestiamo, inoltre, a contrarre, dopo 8 anni, un primo mutuo di 570 mila euro per poter effettuare degli interventi sugli impianti sportivi. Tuttavia, non aumenterà il nostro indebitamento attuale. Spenderemo, inoltre, 530 mila euro per effettuare delle manutenzioni delle scuole e 70 mila per la sistemazione di parchi e giardini». Oltre a tutto questo, ha precisato, 50 mila euro saranno stanziati per  dare contributi a chi vorrà tinteggiare la facciata della propria casa. «E altrettanti – ha puntualizzato – ne stanzieremo nei prossimi due anni. Dobbiamo, però, ancora definire meglio le cose e lo faremo nei prossimi giorni».
Durante la discussione Stefano Revello, capo-gruppo di Cossato in Comune, ha colto l’occasione per chiedere di ridurre la pressione fiscale, riferendosi soprattutto all’Irpef dei pensionati e a quella dell’Imu sui capannoni e sui tanti negozi sfitti. «L’Imu va a coprire la parte corrente del bilancio – ha replicato l’assessore  al bilancio Carlo Furno Marchese – e non ha, quindi, niente a che fare con  gli investimenti».   
Franco Graziola

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno