Suor Giuseppina ha compiuto 108 anni

Suor Giuseppina ha compiuto 108 anni
Altro 05 Aprile 2016 ore 18:04

BIELLA - Ieri alla Piccola casa della divina provvidenza è un giorno di festa. E’ il compleanno di una delle anziane ospiti, suor Giuseppina, al secolo Annunciata Verderio. Ha compiuto 108 anni ed è, senza alcun dubbio, la suora più anziana di tutto il Biellese. Originaria di Trezzano Rosa, un centro di poco più di 5mila abitanti che si trova alle porte di Milano, suor Giuseppina fa parte di una famiglia numerosissima: ha otto fratelli e sorelle, di cui una sola, Eugenia, ancora in vita.

A prendersi cura di lei, andandola periodicamente a trovare alla Piccola casa della divina provvidenza, dove è ospite, sono i tanti nipoti e pronipoti. Suor Giuseppina ha preso i voti da giovanissima: «Quando è entrata in convento, qui a Trezzano, dove le suore fanno parte dell’ordine di San Giuseppe Benedetto Cottolengo - racconta una familiare - non aveva nemmeno 20 anni». Una volta presi i voti è subito stata mandata a Biella, alla Piccola casa della divina provvidenza. La sua prima mansione da suora è stata quella di educatrice all’asilo di Mongrando, seguendo i piccoli per 40 anni.

Shama Ciocchetti

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 4 aprile 2016 

BIELLA - Ieri alla Piccola casa della divina provvidenza è un giorno di festa. E’ il compleanno di una delle anziane ospiti, suor Giuseppina, al secolo Annunciata Verderio. Ha compiuto 108 anni ed è, senza alcun dubbio, la suora più anziana di tutto il Biellese. Originaria di Trezzano Rosa, un centro di poco più di 5mila abitanti che si trova alle porte di Milano, suor Giuseppina fa parte di una famiglia numerosissima: ha otto fratelli e sorelle, di cui una sola, Eugenia, ancora in vita.

A prendersi cura di lei, andandola periodicamente a trovare alla Piccola casa della divina provvidenza, dove è ospite, sono i tanti nipoti e pronipoti. Suor Giuseppina ha preso i voti da giovanissima: «Quando è entrata in convento, qui a Trezzano, dove le suore fanno parte dell’ordine di San Giuseppe Benedetto Cottolengo - racconta una familiare - non aveva nemmeno 20 anni». Una volta presi i voti è subito stata mandata a Biella, alla Piccola casa della divina provvidenza. La sua prima mansione da suora è stata quella di educatrice all’asilo di Mongrando, seguendo i piccoli per 40 anni.

Shama Ciocchetti

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 4 aprile 2016