Strettoie per ripulire la superstrada

Strettoie per ripulire la superstrada
09 Gennaio 2015 ore 21:28

Per qualcuno si è trattato di una vera e propria scoperta, per qualcun altro di un dèjà vu. Resta il fatto che tutti sono stati rimasti colpiti dalla profonda trasformazione che nelle scorse settimane ha subito il rotondone all’uscita della superstrada, lato Biella, grazie al radicale taglio delle piante effettuato per ridare visibilità al tratto. La curva era infatti ormai presenza quasi quotidiana sulle colonne dei giornali, per via delle numerosissime uscite di strada che proprio nello stesso punto si sono verificate nei mesi scorsi. Il problema, con il taglio piante, non è stato di fatto risolto – tanto che il guard-rail resta divelto e quindi di scarsa utilità protettiva -, ma il disboscamento ha offerto comunque un duplice beneficio: il ripristino della visibilità e l’apertura sul meraviglioso panorama delle Alpi biellesi anche da una visuale più lontana. Il luogo, a detta di molti automobilisti, non pare quasi più lo stesso.

I lavori di pulizia del verde lungo la superstrada, comunque, non si esauriscono qui. Come già aveva annunciato il presidente provinciale, Emanuele Ramella Pralungo, in periodo prenatalizio,  l’arrivo del nuovo anno ha coinciso con l’avvio dell’opera di pulizia del verde lungo tutta la superstrada, da Biella sino all’uscita di Cossato. Ad effettuare i lavori è l’impresa Pellerei Ago Energia srl di Cossato, alla quale verrà corrisposto semplicemente il materiale tagliato. Per consentire i lavori di taglio piante, la Provincia ha emesso un’ordinanza che autorizza, sino al prossimo 31 gennaio (dalle 8.30 alle 17), l’istituzione di restringimenti della carreggiata (con l’interdizione al traffico sulla corsia di destra), nei due sensi, da Biella sino a Cossato, per tratti non superiori a 500 metri. L’azienda procederà quindi per tratti successivi, toccando i territori di Biella, Vigliano, Valdengo, Cerreto e Cossato. Le opere di pulizia sono già iniziate.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità