Strage a Santhià: tre morti in casa

Strage a Santhià: tre morti in casa
Altro 16 Maggio 2014 ore 15:52

Strage a Santhià dove in una villetta sono stati trovati i cadaveri di due anziani genitori e della figlia che era andata a trovarli. Le tre vittime sono Patrizia Manavella, 58 anni, bancaria, residente a Vercelli, il papà Tullio Manavella e la mamma Giuseppina: una tragedia, la loro, dai contorni in giallo, avvenuta questa mattina nell'abitazione di via Marconi  (nella foto da La Sesia), nella cittadina alle porte del Biellese, dove la famiglia è molto nota.

Tullio Manavella abitava con la moglie Giuseppina, inferma, in una parte della villetta. Accanto abita il figlio Luca, che in questi giorni, però, è in vacanza. Proprio per questo, Patrizia, che abita da sola e lavora in banca a Vercelli, aveva deciso di prendere ferie e dormire dai genitori, per dare loro una mano. Cosa sia successo in quella casa, al momento, è ancora un mistero. Il cadavere di Patrizia è stato ritrovato per primo, pare nel letto, con evidenti ferite alla testa. All'inizio i genitori risultavano irreperibili. Poi, anche i loro corpi sono stati ritrovati nella perlustrazione della casa. Tullio Manavella è stato direttore delle Poste di Santhià e membro storico della Direzione del carnevale. Sono stati i vigili del fuoco a ritrovare il cadavere di della figlia con evidenti ferite alla testa