Strada ospedale, ripartono i lavori

Strada ospedale, ripartono i lavori
06 Agosto 2014 ore 13:10

 Ripartiranno a settembre i lavori di completamento della strada di accesso al nuovo ospedale di Biella, attualmente aperta solamente da corso 53° Fanteria.

 La Lis, impresa che si era aggiudicata il lavoro, ha infatti ceduto, dopo i problemi finanziari, il ramo d’azienda alla Cerruti di Borgomanero che si occuperà di portare a termine, in sette settimane, il collegamento verso via Cottolengo prima e verso via Rosselli poi. Il tutto per consegnare l’intera arteria stradale al Comune entro il 28 ottobre. «Al momento – spiega il vicesindaco Diego Presa – sono in corso i controlli di routine per consentire il riavvio del cantiere nel mese di settembre».

Piano territoriale integrato.  Intanto nella giunta di lunedì scorso sono stati recepiti da parte del Comune di Biella i finanziamenti regionali legati al piano territoriale integrato. «Per quanto riguarda il nostro Comune – spiega il vicesindaco Presa – riceverà 1 milione 420mila euro per la strada del nuovo ospedale, che pesa sulle nostre casse per complessivi 1,8 milioni. Gli altri 1,8 milioni sono invece a carico della Provincia di Biella che riceverà dalla Regione 459mila euro. Ci sono poi altri interventi finanziati in zone differenti del Biellese. Si tratta in particolare della realizzazione della sede della Protezione civile Com 1 su richiesta della Comunità montana Valsessera, Valle di Mosso e Prealpina. Inoltre 90mila euro andranno al Comune di Camandona per il recupero e la realizzazione di un punto espositivo di prodotti locali e informazioni turistiche in frazione Bianco. Questa è la scelta fatta dalla Regione su indicazione del territorio in merito al piano territoriale integrato. Praticamente, su 3 milioni di interventi, ne arriveranno da Torino circa 2,3».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità