Altro

Spacciva eroina in pieno giorno

Altro 22 Giugno 2009 ore 13:58
Spacciava eroina
in pieno giorno
Uomo arrestato ai giardini Zumaglini a Biella

(18 giu) Si è messo a spacciare alle quattro di pomeriggio, in mezzo ai giardini Zumaglini, frequentati a quell’ora da mamme con i loro figli, coppie e pensionati alla ricerca di un po’ di fresco. Era però tenuto d’occhio dai poliziotti in borghese della Squadra mobile che lo hanno arrestato.

Spacciava eroina
in pieno giorno

Uomo arrestato ai giardini Zumaglini a Biella

Si è messo a spacciare alle quattro di pomeriggio, in mezzo ai giardini Zumaglini, frequentati a quell’ora da mamme con i loro figli, coppie e pensionati alla ricerca di un po’ di fresco. Era però tenuto d’occhio dai poliziotti in borghese della Squadra mobile che lo hanno arrestato. In carcere è finito una “vecchia” conoscenza delle forze dell’ordine, Alessandro Bastia, 39 anni, di Biella, con alle spalle precedenti specifici. Martedì pomeriggio l’uomo è stato visto mentre in piazza Vittorio Veneto si incontrava con due giovani assuntori (uno di Cossato, 32 anni, l’altro di Pollone, 27 anni, entrambi segnalati alla Prefettura). Il terzetto si è infilato tra i viali dei giardini Zumaglini. Ed è lì che è avvenuto lo scambio droga (meno di un grammo) e soldi. Tutta la scena è stata però immortalata dai poliziotti. Vista la flagranza e i precedenti del presunto spacciatore, è scattato l’arresto. Subito dopo, la squadra narcotici al gran completo - coordinata dal dirigente della Mobile, commissario Maria Assunta Ghizzoni - si è recata in via Fecia di Cossato per eseguire la perquisizione all’abitazione dell’arrestato. Nella vaschetta dell’acqua, in bagno, è stata trovata parte della droga sequestrata, poco più di 14 grammi di eroina. In un armadio in camera e in un altro in cucina, è stato trovato il resto della sostanza: sette involucri di cellophane contenenti eroina per complessivi 3,1 grammi, otto pezzi di hashish del peso complessivo di 5,4 grammi e nove flaconi di metadone. Il giovane arrestato è stato portato nel carcere di viale dei Tigli. Oggi dovrebbe comparire davanti al giudice per l’udienza di convalida dell’arresto.
“L’operazione - viene spiegato in un comunicato della Questura - rientra in un’attività continua di monitoraggio fatta dalla Squadra mobile in abiti civili e sulla base della conoscenza dei pregiudicati presenti in città. Sebbene a Biella non vengano mai sequestrati grossi quantitativi di stupefacente, vi è flusso a bassa intensità ma perpetuo. E’ da sottolineare poi come la vendita dello stupefacente abbia avuto luogo alle 16 del pomeriggio in una zona centralissima dove giocano anche i bambini...”.
Il Questore, Giuseppe Poma, esprime preoccupazione per questa diffusione della droga tra i giovani, un’attività che permette di procurarsi soldi facili con poco sforzo. La preoccupazione nasce anche dal fatto che qualcuno, attirato dai soldi facili, si improvvisi “chimico” e tagli la sostanza stupefacente con sostanze dannose per la salute come è avvenuto di recente con esempi di morte per overdose.
v.ca.

18 giugno 2009

Seguici sui nostri canali