Spacciava eroina a un minorenno

29 Giugno 2009 ore 13:33
Spacciava eroina
a un minorenne
Arrestato ai giardini Zumaglini di Biella
 
(29 giu) Ha ceduto dell’eroina a due ragazzi, uno dei quali di appena 15 anni, in un viale dei giardini Zumaglini. In cambio di venti euro. La scena è stata però notata da un sovrintendente che opera nella Squadra volanti della polizia e che in quel momento era libero dal servizio. Alla fine lo spacciatore è stato arrestato. Si tratta di una “vecchia conoscenza” delle forze dell’ordine, Salvatore Pellegrino, 32 anni, di Cossato, che comparirà forse già stamattina davanti al giudice per  l’udienza di convalida dell’arresto.  

 

Spacciava eroina
a un minorenne
Arrestato un uomo di Cossato ai giardini Zumaglini

 
   

Ha ceduto dell’eroina a due ragazzi, uno dei quali di appena 15 anni, in un viale dei giardini Zumaglini. In cambio di venti euro. La scena è stata però notata da un sovrintendente che opera nella Squadra volanti della polizia e che in quel momento era libero dal servizio. Alla fine lo spacciatore è stato arrestato. Si tratta di una “vecchia conoscenza” delle forze dell’ordine, Salvatore Pellegrino, 32 anni, di Cossato, che comparirà forse già stamattina davanti al giudice per  l’udienza di convalida dell’arresto. Lo scambio droga e soldi è avvenuto venerdì sera intorno alle 19 e 30. Secondo quanto sono riusciti a ricostruire i poliziotti, tutto è cominciato con i due ragazzi (uno di 15, l’altro di 22 anni) che sono stati avvicinati due ore prima lungo via Italia dal Pellegrino che ha chiesto loro se volessero un po’ di droga. Si sono così dati appuntamento ai giardini. Quando due ore dopo si sono incontrati, uno dei due giovani ha consegnato in modo furtivo qualcosa al Pellegrino e cioé i soldi. La scena, intanto, era stata vista dal sovrintendente fuori servizio che stava tranquillamente passeggiando.  Il presunto spacciatore si è allontanato in direzione del centro commerciale di via La Marmora. Un quarto d’ora dopo è tornato e ha consegnato qualcosa ai due ragazzi i quali si sono subito incamminati lungo via Italia. Il sovrintendente ha chiesto alla centrale operativa della Questura di inviare una volante e si è messo a seguire i due ragazzi. Pochi minuti dopo i due sono stati fermati. Uno di loro, capito di essere stato scoperto, ha preferito consegnare agli agenti un piccolo involucro di cellophane contenente un “quartino” di eroina. Subito dopo la volante si è recata ai giardini dove è stato trovato il Pellegrino circondato da una decina di persone, tutte conosciute dalla polizia come assuntori di droga, i quali, alla vista degli agenti, se ne sono andanti molto rapidamente. Il presunto spacciatore è stato caricato sulla volante e portato in Questura per essere arrestato. Nell’abitazione cossatese del Pellegrino, gli agenti della Mobile hanno poi trovato, nello scantinato, una scatola per scarpe contenente alcune foglie di marijuana.

29 giugno 2009
 

                           

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità