Spacciatore minacciava il cliente: arrestato

25 Maggio 2010 ore 12:11

(24 mag) Ha denunciato ai carabinieri lo spacciatore che minacciava l’amico: «Dammi i soldi che ancora mi devi per il “fumo” – gli diceva al telefono – oppure vengo a Cossato e ti faccio passare dei guai, ti faccio male…». E tutto per una quarantina di euro che un giovane cossatese doveva a un diciannovenne di Cameri, con fama da duro, che gli aveva venduto una ventina di grammi di hashish ricevendo in cambio solo un centinaio di euro contro i centoquaranta pattuiti. I carabinieri, coordinati dal capitano Daniele Narduzzi, non se lo sono fatti ripetere due volte. Con una sola operazione, hanno risolto più casi: hanno assicurato alla giustizia un giovane spacciatore che avrebbe potuto continuare chissà ancora per quanto tempo a fare danni, hanno impedito allo stesso personaggio di fare male a qualcuno per una manciata di euro, hanno infine denunciato per detenzione e spaccio il cossatese che aveva acquistato l’hashish e che, non saldando il conto, aveva innescato la reazione a catena.
In carcere, con l’accusa di estorsione e spaccio di droga, è finito Alessio Mascia, 19 anni, di Cameri. (24 mag) Ha denunciato ai carabinieri lo spacciatore che minacciava l’amico: «Dammi i soldi che ancora mi devi per il “fumo” – gli diceva al telefono – oppure vengo a Cossato e ti faccio passare dei guai, ti faccio male…». E tutto per una quarantina di euro che un giovane cossatese doveva a un diciannovenne di Cameri, con fama da duro, che gli aveva venduto una ventina di grammi di hashish ricevendo in cambio solo un centinaio di euro contro i centoquaranta pattuiti. I carabinieri, coordinati dal capitano Daniele Narduzzi, non se lo sono fatti ripetere due volte. Con una sola operazione, hanno risolto più casi: hanno assicurato alla giustizia un giovane spacciatore che avrebbe potuto continuare chissà ancora per quanto tempo a fare danni, hanno impedito allo stesso personaggio di fare male a qualcuno per una manciata di euro, hanno infine denunciato per detenzione e spaccio il cossatese che aveva acquistato l’hashish e che, non saldando il conto, aveva innescato la reazione a catena.
In carcere, con l’accusa di estorsione e spaccio di droga, è finito Alessio Mascia, 19 anni, di Cameri. Nel corso della successiva perquisizione alla sua abitazione, i militari della Compagnia di Cossato, insieme ai loro colleghi del posto, hanno trovato, nascosti dietro a un armadio, altri 27 grammi di hashish. Hanno inoltre sequestrato un bilancino di precisione, ulteriore prova dell’attività di spaccio approntata dal giovane novarese.
L’operazione è stata resa possibile grazie all’amico del cossatese “moroso”, il quale, preoccupato, aveva trovato il coraggio di varcare la soglia della caserma di via Marconi a Cossato e di raccontare cosa stava accadendo all’amico. Tutto è cominciato una decina di giorni fa, quando le semplici pressioni telefoniche del giovane di Cameri, hanno cominciato a trasformarsi in minacce: «Paga – diceva – o vengo a Cossato e ti faccio pentire del tuo comportamento, te la faccio pagare cara…».
Alla base di tutto c’era un “panetto” di una ventina di grammi di hashish che, qualche settimana fa, il novarese aveva consegnato al “cliente” di Cossato. In cambio aveva ricevuto cento euro. «Gli altri quaranta – aveva promesso il cossatese – li avrai al più presto». In realtà – secondo quanto è facile evincere dallo sviluppo della situazione – quei soldi il giovane spacciatore non li aveva mai visti nonostante le promesse.
Quando le minacce hanno cominciato a farsi pesanti, l’amico del cossatese si è confidato con un carabiniere. L’intero quadro della situazione è stato così chiarito. I militari hanno deciso di preparare una trappola, la più classica nei casi di estorsione. All’appuntamento con lo spacciatore a Cameri, nei pressi di un bar, si è presentato l’amico. Non appena i soldi sono passati di mano, i carabinieri sono intervenuti e il giovane è stato arrestato, prima per il solo reato di estorsione e, dopo la perquisizione a casa, anche anche per detenzione e spaccio di droga.

24 maggio 2010

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità