Simonetti e la Lega conquistano la Provincia

22 Giugno 2009 ore 13:58

Simonetti e la Lega Nord
conquistano la Provincia

Doppia Ronzani, eletto presidente al primo turno
Resterà deputato, il suo vice sarà Orazio Scanzio

(8 giu) «Ringrazio tutti i biellesi per avermi accordato un così ampio consenso. Era fondamentale per affrontare la sfida che ci attende». Roberto Simonetti, deputato da poco più di un anno, da ieri è anche il nuovo presidente della Provincia di Biella. Il primo leghista ad amministrare il territorio. Ha vinto doppiando i voti del rivale del Pd, Wilmer Ronzani, chiudendo attorno al 54 per cento ed esorcizzando lo spauracchio di un eventuale ballottaggio.

Simonetti e la Lega
conquistano la Provincia

Doppia Ronzani e conquista la Provincia con il 54%

«Ringrazio tutti i biellesi per avermi accordato un così ampio consenso. Era fondamentale per affrontare la sfida che ci attende». Roberto Simonetti, deputato da poco più di un anno, da ieri è anche il nuovo presidente della Provincia di Biella. Il primo leghista ad amministrare il territorio. Ha vinto doppiando i voti del rivale del Pd, Wilmer Ronzani, chiudendo attorno al 54 per cento ed esorcizzando lo spauracchio di un eventuale ballottaggio. «Un risultato che migliora ulteriormente il risultato delle Europee nel Biellese – sottolinea Simonetti – e che dimostra quanto abbiamo lavorato bene sul territorio in queste settimane. Ora ci attende la sfida più difficile, quella di governare. Cercherò di fare sistema e di sfruttare il mio ruolo di deputato per creare quel collegamento con Roma che al Biellese serve». Simonetti, appresa la notizia dell’elezione di Gianluca Susta al parlamento europeo, aggiunge: «Lavorerò anche con lui per fare lobby e difendere il Made in Italy».
Appurato che il vicepresidente della Provincia sarà Orazio Scanzio, Simonetti analizza poi il voto politico e dice: «Ringrazio tutti i partiti che mi hanno appoggiato, a partire da Lega Nord e dalla Pdl. Come Carroccio abbiamo dimostrato, con questo grande risultato, di non essere dei comprimari e di poter crescer sul territorio. Siamo davvero felici».
La prima cosa che farà il neo presidente della Provincia sarà quella di festeggiare. «Voglio – sottolinea – abbracciare idealmente tutti i biellesi per la fiducia. Ringrazio anche il mio avversario che ha avuto coraggio a scendere in campo in questa competizione elettorale. Spero che rimanga in consiglio provinciale all’opposizione».
Lo stesso Ronzani, nell’analizzare la pensante sconfitta dice: «Hanno pesato due componenti. La prima è che, a differenza delle volte precedenti, il centrodestra si è presentato compatto. C’è poi da dire che ha pesato tantissimo il voto politico, come dimostra il risultato della Lega. Io ho cercato di approntare una campagna elettorale basata sulla persona e sui programmi. Evidentemente la gente non ha premiato questa scelta». Ronzani, che è anche consigliere regionale, annuncia che manterrà l’incarico. «Ero pronto – dice – a dimettermi se diventavo presidente. Ora rimarrò sia in Regione sia in Provincia a fare opposizione per il bene del Biellese. Auguro a Simonetti di lavorare bene e metto a disposizione la mia posizione in Regione per portare avanti progetti basati su programmi concreti per far uscire il Biellese dalla crisi».
Soddisfatto, invece, il candidato della Sinistra, Silvio Belletti. «Un risultato ottimo – spiega – che dimostra che quando ci uniamo i consensi arrivano. Se avessimo fatto come a Biella in tutta Italia, oggi avremmo dei parlamentari in Europa».

Enzo Panelli

8 giugno 2009

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità