Altro

Sicurezza, reati in calo nel 2008

Altro 22 Gennaio 2009 ore 16:30
Sicurezza, reati in calo La Questura ha diffuso i dati del 2008: -13%

(14 gen 2009) «Nel corso del 2008 i fatti delittuosi in provincia sono calati del 13 per cento. E’ stata così premiata la decisa azione di prevenzione esercitata dalla polizia di Stato e dalle altre forze dell’ordine sul territorio...». Lo ha annunciato ieri mattina il questore, Giuseppe Poma, durante l’incontro con la stampa per commentare il lavoro della polizia nel corso dell’anno appena trascorso.

Sicurezza, reati in calo
La Questura ha diffuso i dati relativi al 2008: -13%

«Nel corso del 2008 i fatti delittuosi in provincia sono calati del 13 per cento. E’ stata così premiata la decisa azione di prevenzione esercitata dalla polizia di Stato e dalle altre forze dell’ordine sul territorio...». Lo ha annunciato ieri mattina il questore, Giuseppe Poma, durante l’incontro con la stampa per commentare il lavoro della polizia nel corso dell’anno appena trascorso. Anche il numero dei furti, da sempre tallone d’Achille per il Biellese, ha fatto registrare una sensibile flessione, da 3.032 del 2007 a 2.457 del 2008. «Questi sono reati che più colpiscono la percezione di sicurezza dei cittadini - ha spiegato il questore -. Indico pertanto il loro calo come uno degli aspetti più interessanti e significativi che testimoniano il valore dell’azione globale delle forze dell’ordine...». In calo tutte le tipologie di furto, da quelli in appartamento (-24%) a quelli nei negozi (-20%) e con destrezza (-4%), passando da quelli di autovetture (-22% in città, -40% in provincia). Hanno fatto registrare una flessione anche le rapine nonostante tra tutte spicchi quella record da 12 milioni di euro commessa il 31 agosto scorso ai danni della sede di Vigliano della "All System" («Una rapina anomala - ha puntualizzato Poma -: una banda di esperti napoletani che si è avvalsa della collaborazione di quattro squinternati locali. Un fatto estraneo al territorio biellese anche se rimarrà negli annali...»). In calo anche le estorsioni e le truffe informatiche. Segno meno pure per i reati in materia di stupefacenti. «Ma in questo caso - ha promesso il questore - non abbasseremo per nessun motivo la guardia. Gli spacciatori nel Biellese mantengono un profilo basso in quanto i grossi traffici avrebbero vita breve. E’ comunque un filo d’acqua ce continua a uscire dal rubinetto e rischia lo stesso di far straripare...». Poma si è detto orgoglioso dei risultati dei continui controlli sulle strade organizzati da personale della questura in collaborazione con il Reparto prevenzione crimine di Torino. «Come la goccia scava la pietra, così, con la sistematicità dei controlli, siamo riusciti a ottenere dei risultati eccellenti». Il lavoro della "goccia" ha consentito di identificare 42.832 persone e di controllare quasi 25 mila veicoli. Incremento da 126 a 216 degli "avvisi orali" e da 102 a 134 dei fogli di via per tre anni. Sono state nel complesso arrestate 87 persone (40 in più rispetto al 2007) e ne sono state denunciate 1.306 contro le 972 dell’anno precedente. Gli stranieri irregolari espulsi, infine, sono stati 111.

14 gennaio 2009

Seguici sui nostri canali