Altro

Settimo Vittone ancora chiusa per un paio di settimane

Settimo Vittone ancora chiusa per un paio di settimane
Altro Grande Biella, 24 Maggio 2016 ore 11:42

Ci vorranno almeno ancora un paio di settimane per la riapertura della Settimo Vittone, la strada che è stata chiusa dopo le forti piogge dei giorni scorsi. A causa delle violente precipitazioni, infatti, il muro di sostegno dove già gli operatori stavano intervenendo, ha ceduto, andando a invadere la carreggiata. Il problema è che al momento la frana risulta ancora parecchio instabile e, onde evitare eventuali altri incidenti, l’amministrazione provinciale ha deciso di chiudere l’importante arteria di comunicazione con l’eporediese e con la Valle d’Aosta. Sono parecchi i disagi lamentati dagli automobilisti che sono abituati a percorre la Settimo Vittone per i loro spostamenti, ma le condizioni di sicurezza, attualmente assenti, non consentono la riapertura. I lavori sono in corso ma il difficile contesto e questo maggio “pazzerello” a livello di clima non aiutano di certo le operazioni di ripristino della strada. Per cui, almeno per un altro paio di settimane, sarà necessario trovare percorsi alternativi.

Ci vorranno almeno ancora un paio di settimane per la riapertura della Settimo Vittone, la strada che è stata chiusa dopo le forti piogge dei giorni scorsi. A causa delle violente precipitazioni, infatti, il muro di sostegno dove già gli operatori stavano intervenendo, ha ceduto, andando a invadere la carreggiata. Il problema è che al momento la frana risulta ancora parecchio instabile e, onde evitare eventuali altri incidenti, l’amministrazione provinciale ha deciso di chiudere l’importante arteria di comunicazione con l’eporediese e con la Valle d’Aosta. Sono parecchi i disagi lamentati dagli automobilisti che sono abituati a percorre la Settimo Vittone per i loro spostamenti, ma le condizioni di sicurezza, attualmente assenti, non consentono la riapertura. I lavori sono in corso ma il difficile contesto e questo maggio “pazzerello” a livello di clima non aiutano di certo le operazioni di ripristino della strada. Per cui, almeno per un altro paio di settimane, sarà necessario trovare percorsi alternativi.

Seguici sui nostri canali