Menu
Cerca

Segnale Rai, il Corecom si accorge: «Criticità nel Biellese»

Segnale Rai, il Corecom si accorge: «Criticità nel Biellese»
Altro 05 Febbraio 2016 ore 13:28

 

«I problemi di ricezione del segnale Rai3 regionale sono riconducibili a due macro aree: quella limitrofa alla Lombardia, e quelle montane e collinari. Nello specifico, dai questionari ricevuti da Comuni si registrano che le situazioni più critiche sono localizzate sulla collina torinese e su quelle astigiane, in alcune zone dell’Alessandrino e del Novarese, nel Canavese e nel Biellese». E’ quanto emerso nel corso della conferenza stampa sull’attività del 2015 del Comitato regionale per le comunicazioni del Piemonte (Corecom), svoltasi lunedì a Torino. Mentre dunque le amministrazioni comunali biellesi continuano a monitorare la situazione, segnalando eventuali disservizi fatti presenti dai cittadini (l’ultimo in ordine cronologico l’appello del sindaco di Pray, Gian Matteo Passuello, che ha invitato la popolazione a denunciare i problemi di ricezione direttamente attraverso la sua pagina Facebook o con una comunicazione in Comune), per la prima volta il Comitato regionale  parla espressamente delle criticità biellesi in tema di ricezione del segnale tv. Un segno che, quantomeno, a questo punto la problematica è nota. In attesa, ovviamente, che vengano trovate soluzioni.
V.B.
Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 4 febbraio 2016 

 

 

«I problemi di ricezione del segnale Rai3 regionale sono riconducibili a due macro aree: quella limitrofa alla Lombardia, e quelle montane e collinari. Nello specifico, dai questionari ricevuti da Comuni si registrano che le situazioni più critiche sono localizzate sulla collina torinese e su quelle astigiane, in alcune zone dell’Alessandrino e del Novarese, nel Canavese e nel Biellese». E’ quanto emerso nel corso della conferenza stampa sull’attività del 2015 del Comitato regionale per le comunicazioni del Piemonte (Corecom), svoltasi lunedì a Torino. Mentre dunque le amministrazioni comunali biellesi continuano a monitorare la situazione, segnalando eventuali disservizi fatti presenti dai cittadini (l’ultimo in ordine cronologico l’appello del sindaco di Pray, Gian Matteo Passuello, che ha invitato la popolazione a denunciare i problemi di ricezione direttamente attraverso la sua pagina Facebook o con una comunicazione in Comune), per la prima volta il Comitato regionale  parla espressamente delle criticità biellesi in tema di ricezione del segnale tv. Un segno che, quantomeno, a questo punto la problematica è nota. In attesa, ovviamente, che vengano trovate soluzioni.
V.B.
Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 4 febbraio 2016