Scuole, Biella è decima in Italia

Scuole, Biella è decima in Italia
Altro 05 Novembre 2016 ore 12:53

BIELLA - Biella si conferma nella top ten della speciale classifica dello studio promosso da Legambiente in merito all’ecosistema scolastico in Italia. Come ogni anno la graduatoria delle città capoluogo  è il risultato finale della somma dei dati relativi alle informazioni generali sugli edifici, le certificazioni, la manutenzione, i servizi messi a disposizione delle istituzioni scolastiche, l’avvio di pratiche ecocompatibili, l’esposizione a fonti di inquinamento ambientale interne ed esterne e i monitoraggi ambientali.
Bisogna precisare che nella graduatoria finale ci possono essere scostamenti verso l’alto o verso il basso, anche significativi rispetto all’anno precedente, dovuti all'introduzione di nuove domande  ma  anche  alla  minore  o  maggiore  completezza  dei  dati  forniti.  Al  fine  della  costruzione  della graduatoria  viene  attribuita  una  penalità  a  quei  Comuni  che  non  hanno  fornito  risposte  a domande chiave della ricerca. Si  confermano  nella  top  ten  di  Ecosistema  Scuola  2016 Piacenza  (1º), Trento  (3º), Reggio  Emilia (6º), Forlì (7º), Pordenone (8º), Verbania (9º) e Biella (10º) mentre si affacciano in classifica dopo un  anno  di  assenza Parma  (2º),  lo  scorso  anno  non  inserita  in  classifica  per  aver  inviato  i  dati  in ritardo, Prato (4º) e Bergamo (5º).  Tutte città del Nord, soprattutto dell'Emilia Romagna che vanta ben  4  presenze  che  confermano  la  loro  attenzione  all'edilizia  scolastica  ma anche  a  politiche educative e di sostenibilità ambientale, mentre il Sud resta in coda, con l'eccezione di Chieti (30º), Napoli (39º) e Lecce (42º). Legambiente apprezza particolarmente per Biella A Biella il lavorare sulla raccolta differenziata, pratica ormai consolidata, di tutti i materiali compresi i RAEE, ossia i rifiuti legati alla tecnologia, e migliora la classe energetica degli edifici, tanto da avere quasi tutti gli immobili in classe B e C.
Enzo Panelli

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 5 novembre 2016

BIELLA - Biella si conferma nella top ten della speciale classifica dello studio promosso da Legambiente in merito all’ecosistema scolastico in Italia. Come ogni anno la graduatoria delle città capoluogo  è il risultato finale della somma dei dati relativi alle informazioni generali sugli edifici, le certificazioni, la manutenzione, i servizi messi a disposizione delle istituzioni scolastiche, l’avvio di pratiche ecocompatibili, l’esposizione a fonti di inquinamento ambientale interne ed esterne e i monitoraggi ambientali.
Bisogna precisare che nella graduatoria finale ci possono essere scostamenti verso l’alto o verso il basso, anche significativi rispetto all’anno precedente, dovuti all'introduzione di nuove domande  ma  anche  alla  minore  o  maggiore  completezza  dei  dati  forniti.  Al  fine  della  costruzione  della graduatoria  viene  attribuita  una  penalità  a  quei  Comuni  che  non  hanno  fornito  risposte  a domande chiave della ricerca. Si  confermano  nella  top  ten  di  Ecosistema  Scuola  2016 Piacenza  (1º), Trento  (3º), Reggio  Emilia (6º), Forlì (7º), Pordenone (8º), Verbania (9º) e Biella (10º) mentre si affacciano in classifica dopo un  anno  di  assenza Parma  (2º),  lo  scorso  anno  non  inserita  in  classifica  per  aver  inviato  i  dati  in ritardo, Prato (4º) e Bergamo (5º).  Tutte città del Nord, soprattutto dell'Emilia Romagna che vanta ben  4  presenze  che  confermano  la  loro  attenzione  all'edilizia  scolastica  ma anche  a  politiche educative e di sostenibilità ambientale, mentre il Sud resta in coda, con l'eccezione di Chieti (30º), Napoli (39º) e Lecce (42º). Legambiente apprezza particolarmente per Biella A Biella il lavorare sulla raccolta differenziata, pratica ormai consolidata, di tutti i materiali compresi i RAEE, ossia i rifiuti legati alla tecnologia, e migliora la classe energetica degli edifici, tanto da avere quasi tutti gli immobili in classe B e C.
Enzo Panelli

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 5 novembre 2016