Menu
Cerca

Scuola: rebus assunzioni, l’aiuto del Miur

Scuola: rebus assunzioni, l’aiuto del Miur
Altro 01 Agosto 2015 ore 09:05

Una finestra aperta sulla dimensione delle nuove assunzioni. È la sezione specifica, appena inaugurata sul sito del Ministero dell’Istruzione, con la quale il Miur cerca di andare incontro al personale scolastico. La “Buona Scuola”, insomma, ha bisogno di alcune pagine esplicative, e da martedì - 28 luglio - altrimenti noto come il “click day”, ovvero il giorno di avvio della presentazione della propria candidatura da parte dei docenti precari con i giusti requisiti per il tanto agognato passaggio al ruolo, la procedura dovrebbe risultare meno nebulosa. 

Il piano di assunzioni segue quanto previsto dalla legge 107 del 13 luglio 2015. Sul portale, il Miur accoglie con poche righe gli utenti: «L’obiettivo è coprire i posti vacanti e disponibili e creare il nuovo organico dell’autonomia. Ogni scuola avrà infatti un incremento delle risorse professionali a disposizione  per proporre così un’offerta formativa più ricca e flessibile ai propri studenti».

La sezione, denominata “Assunzioni 2015-2016”, si avvale anche della grafica per chiarire in cosa consistano la fase zero, a, b, c dell’operazione. Fornisce poi approfondimenti sulle caratteristiche di questa domanda on line obbligatoria, attiva da martedì fino alle ore 14 del 14 agosto. E, alla voce “Documenti”, illustra la possibilità di visionare e scaricare le istruzioni operative. Elemento più importante e sicuramente gettonato, è poi lo strumento “Faq”: il Miur risponde, infatti, alle incertezze e ai dubbi più frequenti che, in questi giorni che hanno preceduto il “click day”, si sono diffuse a macchia d’olio. 

Non ultimo, il Ministero rende noto il contatto per l’assistenza telefonica individuale, al numero 06/58494100. Il servizio di consulenza è operativo e lo sarà fino al 14 agosto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.  La sezione si trova on line all’indirizzo: http://www.istruzione.it/assunzioni_buona_scuola/index.shtml.

Giovanna Boglietti

Una finestra aperta sulla dimensione delle nuove assunzioni. È la sezione specifica, appena inaugurata sul sito del Ministero dell’Istruzione, con la quale il Miur cerca di andare incontro al personale scolastico. La “Buona Scuola”, insomma, ha bisogno di alcune pagine esplicative, e da martedì - 28 luglio - altrimenti noto come il “click day”, ovvero il giorno di avvio della presentazione della propria candidatura da parte dei docenti precari con i giusti requisiti per il tanto agognato passaggio al ruolo, la procedura dovrebbe risultare meno nebulosa. 

Il piano di assunzioni segue quanto previsto dalla legge 107 del 13 luglio 2015. Sul portale, il Miur accoglie con poche righe gli utenti: «L’obiettivo è coprire i posti vacanti e disponibili e creare il nuovo organico dell’autonomia. Ogni scuola avrà infatti un incremento delle risorse professionali a disposizione  per proporre così un’offerta formativa più ricca e flessibile ai propri studenti».

La sezione, denominata “Assunzioni 2015-2016”, si avvale anche della grafica per chiarire in cosa consistano la fase zero, a, b, c dell’operazione. Fornisce poi approfondimenti sulle caratteristiche di questa domanda on line obbligatoria, attiva da martedì fino alle ore 14 del 14 agosto. E, alla voce “Documenti”, illustra la possibilità di visionare e scaricare le istruzioni operative. Elemento più importante e sicuramente gettonato, è poi lo strumento “Faq”: il Miur risponde, infatti, alle incertezze e ai dubbi più frequenti che, in questi giorni che hanno preceduto il “click day”, si sono diffuse a macchia d’olio. 

Non ultimo, il Ministero rende noto il contatto per l’assistenza telefonica individuale, al numero 06/58494100. Il servizio di consulenza è operativo e lo sarà fino al 14 agosto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.  La sezione si trova on line all’indirizzo: http://www.istruzione.it/assunzioni_buona_scuola/index.shtml.

Giovanna Boglietti