Scontro a due ad Ailoche e Tavigliano

Scontro a due ad Ailoche e Tavigliano
05 Maggio 2015 ore 12:19

Le elezioni a Tavigliano e Ailoche entrano nel vivo. Mentre l’appuntamento con le urne è atteso per il prossimo 31 maggio, sabato era invece l’ultimo giorno utile per la presentazione delle liste. Il quadro che emerge è di sostanziale parallelismo: sia in Valsessera che in Valle Cervo a sfidarsi saranno due liste. Solo a Tavigliano, tuttavia, il sindaco uscente si ripresenterà al confronto con gli elettori. Qui Gino Mantello dovrà vedersela con l’esordiente compagine delle Destre unite. Ad Ailoche, il primo cittadino Luigi Algarotti lascia invece il campo: qui a vedersela saranno l’ex sindaco Massimo Langhi e il “volto nuovo” Cristiano Puozzo.

Ad Ailoche sono state presentate due liste ufficiali e i rispettivi programmi saranno on line sul sito del Comune da oggi, lunedì 4 maggio. Massimo Langhi, attuale capogruppo di minoranza, è il candidato sindaco di “Per Ailoche”, lista che comprende una rosa di nove nomi: Sonia Baldini, Alberto Buscaglino consigliere di minoranza in carica, Alberto Chinaglia, Agostino Corradino, Floriano Lavezzi, Filippo Morano, Filippo Moretti, Donatella Rovera e Luigi Remo Scopel. Langhi torna in lizza con un passato da sindaco, è stato infatti eletto nel 1995 e nel 2005; poi, rientrato dopo uno stop di cinque anni ha perso alle passate elezioni per una manciata di (quattro) voti. Del suo programma dice: «Dobbiamo ripartire da zero. Essenziale risolvere i problemi causati dall’alluvione del novembre 2014, dato che i contributi arrivati dalla Regione sono ben lontani dalle reali esigenze del paese. Ci sono ancora contributi per l’alluvione del 2009 da riscattare. Questo dà l’idea dell’assopimento che pesa su Ailoche in questi anni». A tentare di conquistare la poltrona di primo cittadino contro Langhi sarà un esordiente alla sua prima esperienza amministrativa, Cristiano Puozzo, ailochese di frazione Giunchio, tecnico specializzato nell’emergenza, di stanza all’ospedale di Borgosesia. Quarantacinque anni, originario di Vercelli ma da lungo tempo residente in paese, Puozzo – che riveste un ruolo anche nell’ambito della Uil, per la quale si occupa di Funzione pubblica e Sanità – spiega di aver scelto di candidarsi «spinto dalle numerose richieste dei miei concittadini». Ad accompagnarlo nella lista “Noi per Ailoche” saranno Andrea Ammirata, Paola Abinto, Arianna Pulzato, Enrico Consonni, Loredano Bertano, Giorgio Fusaro, Roberto Feltrinelli e Barbara Zanella. «Con loro (tra di essi anche due nomi dell’amministrazione uscente, ndr) lavorerò per cercare di risolvere i problemi e migliorare questo paese, nel massimo della trasparenza e dell’onestà. Io sono quello che mostro: non prometto miracoli, ma intendo impegnarmi al massimo, senza rappresentare interessi di parte. Intendo solo ed esclusivamente fare il bene dei cittadini, con onestà e sincerità». La lista sarà presentata  ufficialmente l’8 maggio alle 20.30 nel circolo di Ailoche.

A Tavigliano saranno due le liste. A sorpresa, però a sfidare la compagine del sindaco uscente, Gino Mantello, non ci sarà Alleanza Nazionale, che alla fine ha deciso di non presentarsi. Ci sarà invece il Movimento Destre Unite che mette in campo Raffaele Ruggin come candidato sindaco. In squadra insieme a lui ci sono Mariza Parmegian, Barbara Visentini, Giovanni Antonio Beani, Paolo Givoni, Fabio Pella, Flavio Pimazzoni e Maria Bennici. La lista uscente, che punta a far confermare Gino Mantello per il secondo mandato, è invece composta da Ugo Grosso, Noris Nelva, Maria Cristina Civadda, Roberto Buschino, Stefano Moro, Marco Lamantia, Marco Barbonaglia, Roberto Ciliesa, Paola Reveland e Giuseppe Napolitano.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità