Scientifico senza nei: tutti ammessi

Scientifico senza nei: tutti ammessi
Altro 11 Giugno 2015 ore 21:36

BIELLA – Ultimo giorno di scuola, e parte il conto alla rovescia. Perché il pensiero per i ragazzi delle quinte, terminato l’anno scolastico, è uno solo: aspettare le date che scandiscono scritti e orale della maturità. Nello stesso tempo, le scuole si preparano per disporre al meglio il folto gruppo di studenti alla prese con l’Esame di Stato. A partire dal loro numero. 

L’esercito dei maturandi. Già, quanti sono i giovani biellesi che affronteranno il primo grande esame della loro vita? In quanti sono stati giudicati idonei dai loro insegnanti? 

BIELLA – Ultimo giorno di scuola, e parte il conto alla rovescia. Perché il pensiero per i ragazzi delle quinte, terminato l’anno scolastico, è uno solo: aspettare le date che scandiscono scritti e orale della maturità. Nello stesso tempo, le scuole si preparano per disporre al meglio il folto gruppo di studenti alla prese con l’Esame di Stato. A partire dal loro numero. 

L’esercito dei maturandi. Già, quanti sono i giovani biellesi che affronteranno il primo grande esame della loro vita? In quanti sono stati giudicati idonei dai loro insegnanti? 

La panoramica degli istituti superiori della città evidenzia la situazione “sui generis” dello Scientifico “Avogadro” di Biella, che con un secco 100 per cento manda tutti gli studenti di quinta dei suoi indirizzi alla prima prova di mercoledì 17 giugno: un totale di 257 ragazzi. 

Al liceo “G. & Q. Sella” tutti ammessi, tranne un allievo del Linguistico: saranno 32 studenti del Classico; 43 del Linguistico, escluso appunto il non ammesso, e 23 all’Artistico. 

All’Iis “Eugenio Bona” sede di Biella, invece, sono 155 gli ammessi, con 2 non ammessi, e nella sede di Mosso 31 ammessi, con un escluso.All’Iis “Q. Sella” invece sono 7 i non ammessi: 2 sui 78 del Liceo Scientifico delle Scienze Applicate e 5 su 131 all’Iti. Un totale, parziale, di 750 studenti. A cui andranno sommati i numeri in fase di elaborazione all’Ipssar “E. Zegna” e al “Vaglio Rubens”, i cui scrutini stanno terminando in questi giorni. Per un numero preventivato pari a poco più di mille ragazzi.

Il prossimo Esame di Stato si svolgerà nella terza settimana di giugno, con la prima prova mercoledì 17, la seconda prova come di consueto il giorno successivo, ovvero giovedì 18, e il terzo scritto lunedì 22. La prova giudicata più impegnativa da studenti e docenti? La seconda, che riguarderà materie caratterizzanti l’indirizzo formativo, alla luce dei programmi introdotti dall’ultimo nuovo regolamento. Materie quali matematica allo Scientifico, latino al Classico, economia aziendale per “Amministrazione, finanza e marketing” al Bona, ad esempio. Qualche novità in più al Linguistico, dove alla seconda prova si tratterà la “lingua straniera 1”, cioè quella studiata in modo più approfondito e non, contrariamente al passato, quella scelta dallo studente. E maggiore impegno all’Artistico, con una prova lunga più ore, spalmata su più di un giorno.

Giovanna Boglietti

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli