Altro

Rondon lascia la giunta

Altro Grande Biella, 14 Ottobre 2009 ore 21:17

(30 sett) Lunerdì, si era sparsa la voce di possibili dimissioni, a soli tre mesi dalla sua nomina, di Valerio Rondon, assessore allo sport ed alle manifestazioni sportive, manutenzione e conservazione del patrimonio, servizi cimiteriali, protezione civile e delega alle frazioni, che ieri sono state ufficializzate. «Lunedì scorso - spiega l’interessato - avevo confidato al sindaco Corradino la mia intenzione di dimettermi per motivi personali, che gli ho rivelato». «Oggi pomeriggio (ieri per chi legge, ndr), - afferma il sindaco Claudio Corradino - ne abbiamo parlato in giunta, assieme a lui, che ci ha spiegato verbalmente le ragioni della sua decisione. Noi, con grande rammarico, abbiamo dovuto prenderne atto ed accettarle». Rondon ha poi consegnato nelle mani del sindaco la lettera, con la quale «consegna al sindaco le deleghe da lui affidate per serie ed importanti motivi personali». Lunerdì, si era sparsa la voce di possibili dimissioni, a soli tre mesi dalla sua nomina, di Valerio Rondon, assessore allo sport ed alle manifestazioni sportive, manutenzione e conservazione del patrimonio, servizi cimiteriali, protezione civile e delega alle frazioni, che ieri sono state ufficializzate. «Lunedì scorso - spiega l’interessato - avevo confidato al sindaco Corradino la mia intenzione di dimettermi per motivi personali, che gli ho rivelato». «Oggi pomeriggio (ieri per chi legge, ndr), - afferma il sindaco Claudio Corradino - ne abbiamo parlato in giunta, assieme a lui, che ci ha spiegato verbalmente le ragioni della sua decisione. Noi, con grande rammarico, abbiamo dovuto prenderne atto ed accettarle». Rondon ha poi consegnato nelle mani del sindaco la lettera, con la quale «consegna al sindaco le deleghe da lui affidate per serie ed importanti motivi personali. Al fine di evitare spiacevoli equivoci, e per fugare ogni possibile dubbio circa la mia decisione, ribadisco, - si legge testualmente – in modo categorico, la massima stima e la mia assoluta condivisione politica sull’operato del sindaco e della giunta comunale, e che, da questo momento, continuerò a sostenere esternamente. Mi rammarico e mi scuso, infine, con tutti gli elettori che mi hanno concesso la loro fiducia e, mio malgrado, non posso ricambiare». «Per almeno un mese, - dice il sindaco – non nominerò il nuovo assessore. Nel frattempo, assegnerò ad Alessio Migliorati anche la delega alla manutenzione ed alla conservazione del patrimonio, a Roberto Scalabrino quella dei servizi cimiteriali, e terrò per me: lo sport e manifestazioni sportive, la protezione civile e le frazioni. Poi si vedrà». In apertura della seduta del consiglio comunale di martedì, ha fatto il suo ingresso un nuovo esponente del Pdl: Nicola Bianchina, 27 anni, celibe, assistente di volo dell’Alitalia. E’ subentrato a Roberto Tomat, che si era dimesso, essendo stato eletto presidente del Cissabo. Poi, il sindaco Claudio Corradino ha dato lettura delle linee programmatiche relative alle azioni ed ai progetti da realizzare nel corso del suo mandato, che comprendono tutto quanto era stato esposto da Pdl-Lega durante la campagna elettorale: flessibilità degli orari negli uffici, contenimento delle tariffe dei servizi, interventi per i disabili, i minori, gli anziani e le famiglie in difficoltà, iniziative per un rilancio economico: del lavoro imprenditoriale, del commercio e dell’artigianato, la riappropriazione dei parcheggi blu, contraendo un mutuo per far fronte alla spesa, un deciso miglioramento della pubblica illuminazione e della viabilità.

30 settembre 2009

Seguici sui nostri canali