Ronco: finalmente lavori al via

Ronco: finalmente lavori al via
24 Febbraio 2015 ore 11:26

Si va ridefinendo pian piano l’assetto viario devastato dall’ondata di maltempo di metà novembre. La novità più importante riguarda lo sblocco della situazione di stallo in cui da mesi si era arenata la provinciale 202 Chiavazza-Ronco-Valdengo, chiusa  all’altezza del ponte sul Chiebbia tra i Comuni di Biella e di Ronco Biellese.

 A tirare un sospiro di sollevo è soprattutto il sindaco Carla Moglia, che per settimane aveva invano battuto i pugni sui tavoli delle varie istituzioni – dal Comune di Biella alla Provincia, sino alla Regione – chiedendo che i lavori potessero partire con celerità, date la gravi conseguenze che la chiusura della strada stava comportando. «Finalmente qualcosa si è mosso: era quello che attendevamo più di ogni cosa – spiega il sindaco -. Mercoledì una ditta ha tagliato le piante, poi giovedì ho ricevuto comunicazione ufficiale dal presidente della Provincia Emanuele Ramella Pralungo del fatto che i lavori erano stati finalmente assegnati». Oggi, dunque, con ogni probabilità prenderà il via l’opera di sistemazione della strada, in vista del posizionamento di un senso unico alternato: «Ci vorranno dalle due alle tre settimane – chiarisce il sindaco -. Ma a questo punto l’essenziale è  che i lavori siano partiti: non solo i miei concittadini, ma soprattutto le aziende insediate sul territorio non potevano più sostenere questa situazione».

Brughiera. Buone notizie, sul fronte viabilità, anche a Trivero, cui la Regione ha assegnato un contributo di 35mila euro per rifare la massicciata devastata dall’alluvione di novembre lungo la strada che sale al Santuario della Brughiera.  La strada rifatta sarà lasciata in terra battuta, in attesa di finire anche il secondo lotto di lavori: la Regione, infatti, stanzierà altri 35mila euro per la canalizzazione delle acque. Terminato quell’intervento, il Comune provvederà a riasfaltare la strada. Oggi il santuario della Brughiera è raggiungibile solo salendo da Marone e quindi Barbato, un passaggio poco agevole per i pullman.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità