Altro

Rivoluzione in vista per il mercato di Vigliano

Rivoluzione in vista per il mercato di Vigliano
Altro Grande Biella, 28 Luglio 2015 ore 17:59

VIGLIANO – Nella prima riunione della commissione commercio, l’assessore Simona Gallo ha subito affrontato il tema della riorganizzazione del mercato del paese. I commercianti ambulanti avevano pervenire all’amministrazione comunale una proposta per ottimizzare gli spazi e rivitalizzare l’area mercatale. Quello di Vigliano è uno dei mercati più importanti del Biellese, con una trentina di banchi fissi oltre agli spuntisti, ma che inevitabilmente risente del momento di crisi economica, anche se con alcuni accorgimenti e l’indispensabile sostegno dell’amministrazione comunale, gli ambulanti pensano si possa rendere l’area mercatale più funzionale ed appetibile. Quattro sono i punti critici che sono stati sottolineati: il parcheggio, l’illuminazione, la compattazione dei banchi e la pubblicità.

Con l’assessore Simona Gallo era presente il consigliere Franco Giardina e i membri della commissione: Pietro Fraire, Giovanni Mora, Claudio Milan, Ferdinando Crosa che è stato nominato segretario e Nicoletta Rolando nominata presidente. Alla riunione erano presenti i rappresentanti di categoria Michelangelo Trotta per la Fiva Confcommercio associazione provinciale di Biella e Sergio Mauretto dell’Apa, associazione provinciale ambulanti che ha sede a Vigliano. 

“Negli ultimi tempi sono diminuiti i banchi, c’è meno gente che frequenta, non c’è ricambio tra gli ambulanti e tra i banchi si sono creati degli spazi vuoti – ha spiegato Simona Gallo – Qualche mese fa i commercianti del mercato mi hanno proposto delle soluzioni. C’è una direttiva europea che ci lega le mani sino al 2017 e occorre poi che la regione Piemonte emetta un bando specifico per quanto riguarda l’assegnazione di nuovi spazi mercatali. Ma noi oggi – conclude – ridisegniamo l’area”.

“Il Comune ci sta ascoltando e per questo lo ringraziamo – ha detto Sergio Mauretto  - ci auguriamo che presto si arrivi ad una soluzione”. Michelangelo Trotta è poi entrato nello specifico delle richieste: “C’è bisogno di più illuminazione perché, soprattutto d’inverno, l’area resta buia nelle prime ore del mattino. Poi sono rimasti spazi vuoti, chiediamo che i banchi vengano riavvicinati con una piccolo aumento degli spazi di vendita, in questo modo si aumentano anche i posti per il parcheggio. Inoltre sarebbe utile unire i banchi del settore alimentare che conta una decina di spazi mentre sono 19 quelli del settore non alimentare, per una maggiore praticità e funzionalità a vantaggio anche del cliente”. 

Mauretto ha fato presente alla commissione la necessità di posizionare cartelli di divieto di sosta per segnalare meglio le aree di carico e  scarico e che “occorrono dei cartelli d’informazione sulla via Milano per segnalare il giorno e  gli orari del mercato”. Tutti i membri della commissione si sono detti d’accordo sulle proposte. Simona Gallo e Franco Giardina hanno assicurato che l’amministrazione si farà carico di risolvere la situazione appena dopo l’approvazione del bilancio di previsione nel quale sono previsti 15mila euro per effettuare i lavori necessari.

Sante Tregnago

VIGLIANO – Nella prima riunione della commissione commercio, l’assessore Simona Gallo ha subito affrontato il tema della riorganizzazione del mercato del paese. I commercianti ambulanti avevano pervenire all’amministrazione comunale una proposta per ottimizzare gli spazi e rivitalizzare l’area mercatale. Quello di Vigliano è uno dei mercati più importanti del Biellese, con una trentina di banchi fissi oltre agli spuntisti, ma che inevitabilmente risente del momento di crisi economica, anche se con alcuni accorgimenti e l’indispensabile sostegno dell’amministrazione comunale, gli ambulanti pensano si possa rendere l’area mercatale più funzionale ed appetibile. Quattro sono i punti critici che sono stati sottolineati: il parcheggio, l’illuminazione, la compattazione dei banchi e la pubblicità.

Con l’assessore Simona Gallo era presente il consigliere Franco Giardina e i membri della commissione: Pietro Fraire, Giovanni Mora, Claudio Milan, Ferdinando Crosa che è stato nominato segretario e Nicoletta Rolando nominata presidente. Alla riunione erano presenti i rappresentanti di categoria Michelangelo Trotta per la Fiva Confcommercio associazione provinciale di Biella e Sergio Mauretto dell’Apa, associazione provinciale ambulanti che ha sede a Vigliano. 

“Negli ultimi tempi sono diminuiti i banchi, c’è meno gente che frequenta, non c’è ricambio tra gli ambulanti e tra i banchi si sono creati degli spazi vuoti – ha spiegato Simona Gallo – Qualche mese fa i commercianti del mercato mi hanno proposto delle soluzioni. C’è una direttiva europea che ci lega le mani sino al 2017 e occorre poi che la regione Piemonte emetta un bando specifico per quanto riguarda l’assegnazione di nuovi spazi mercatali. Ma noi oggi – conclude – ridisegniamo l’area”.

“Il Comune ci sta ascoltando e per questo lo ringraziamo – ha detto Sergio Mauretto  - ci auguriamo che presto si arrivi ad una soluzione”. Michelangelo Trotta è poi entrato nello specifico delle richieste: “C’è bisogno di più illuminazione perché, soprattutto d’inverno, l’area resta buia nelle prime ore del mattino. Poi sono rimasti spazi vuoti, chiediamo che i banchi vengano riavvicinati con una piccolo aumento degli spazi di vendita, in questo modo si aumentano anche i posti per il parcheggio. Inoltre sarebbe utile unire i banchi del settore alimentare che conta una decina di spazi mentre sono 19 quelli del settore non alimentare, per una maggiore praticità e funzionalità a vantaggio anche del cliente”. 

Mauretto ha fato presente alla commissione la necessità di posizionare cartelli di divieto di sosta per segnalare meglio le aree di carico e  scarico e che “occorrono dei cartelli d’informazione sulla via Milano per segnalare il giorno e  gli orari del mercato”. Tutti i membri della commissione si sono detti d’accordo sulle proposte. Simona Gallo e Franco Giardina hanno assicurato che l’amministrazione si farà carico di risolvere la situazione appena dopo l’approvazione del bilancio di previsione nel quale sono previsti 15mila euro per effettuare i lavori necessari.

Sante Tregnago

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter