Ripiantati i 19 alberi di piazza Curiel e piazza De Agostini

Ripiantati i 19 alberi di piazza Curiel e piazza De Agostini
Altro 22 Aprile 2016 ore 20:05

BIELLA - Diciannove alberi, per la maggior parte ciliegi giapponesi, e due aceri hanno trovato una nuova collocazione in città dopo il trasloco da piazza Curiel e piazza De Agostini. E tutti sembrano aver attecchito nella loro nuova “casa”. A comunicarlo, parlando all'inaugurazione della biblioteca di sabato, è stata Valeria Varnero, assessore ai lavori pubblici. Le piante che erano in piazza Curiel sono state distribuite tra il parco Della Rovere (all'angolo di piazza Adua tra via Torino e viale Macallé), i giardini Argo Corona del Villaggio La Marmora (nella zona più vicina a via Trivero) e la zona attorno al mercato ortofrutticolo di via per Candelo. In quest'ultimo caso i volontari della squadra antincendi boschivi, che ha in quella zona la sede, hanno contribuito a curare gli alberi appena trasferiti, innaffiandoli durante l'inverno appena trascorso, particolarmente secco e ventoso. La coloratissima fioritura primaverile, caratteristica dei ciliegi giapponesi, ha confermato che le piante hanno attecchito perfettamente nella loro nuova collocazione. Nel parco Della Rovere hanno trovato una nuova casa due aceri espiantati da piazza De Agostini, sul lato più vicino alla  biblioteca appena inaugurata. Nel complesso sono sette le piante di quella zona per le quali è stato inevitabile l'abbattimento. Ma con i nuovi alberi che già disegnano il contorno della nuova piazza Curiel e con le oltre 25 piante che saranno messe a dimora in piazza De Agostini una volta completato il parcheggio ex Boglietti, il bilancio per il verde cittadino sarà comunque abbondantemente in attivo.

BIELLA - Diciannove alberi, per la maggior parte ciliegi giapponesi, e due aceri hanno trovato una nuova collocazione in città dopo il trasloco da piazza Curiel e piazza De Agostini. E tutti sembrano aver attecchito nella loro nuova “casa”. A comunicarlo, parlando all'inaugurazione della biblioteca di sabato, è stata Valeria Varnero, assessore ai lavori pubblici. Le piante che erano in piazza Curiel sono state distribuite tra il parco Della Rovere (all'angolo di piazza Adua tra via Torino e viale Macallé), i giardini Argo Corona del Villaggio La Marmora (nella zona più vicina a via Trivero) e la zona attorno al mercato ortofrutticolo di via per Candelo. In quest'ultimo caso i volontari della squadra antincendi boschivi, che ha in quella zona la sede, hanno contribuito a curare gli alberi appena trasferiti, innaffiandoli durante l'inverno appena trascorso, particolarmente secco e ventoso. La coloratissima fioritura primaverile, caratteristica dei ciliegi giapponesi, ha confermato che le piante hanno attecchito perfettamente nella loro nuova collocazione. Nel parco Della Rovere hanno trovato una nuova casa due aceri espiantati da piazza De Agostini, sul lato più vicino alla  biblioteca appena inaugurata. Nel complesso sono sette le piante di quella zona per le quali è stato inevitabile l'abbattimento. Ma con i nuovi alberi che già disegnano il contorno della nuova piazza Curiel e con le oltre 25 piante che saranno messe a dimora in piazza De Agostini una volta completato il parcheggio ex Boglietti, il bilancio per il verde cittadino sarà comunque abbondantemente in attivo.