"Ripetizioni Differenti" alla BI-BOx

"Ripetizioni Differenti" alla BI-BOx
Altro 08 Marzo 2012 ore 17:24

"Ripetizioni Differenti" è il titolo della mostra che sarà inaugurata domani, venerdì 9, dalle 18 alle 21, allo spazio d’arte BI-BOx (via Italia, ex spazio Cigna) di Biella. La mostra vuole rendere omaggio a "Ripetizione differente" del 1974, realizzata nello Studio Marconi di Milano e curata da Renato Barilli. L’intento della rassegna era di dare spazio agli artisti che in quegli anni si facevano promotori di un’arte fortemente ispirata dal museo, dalle opere d’arte del passato e dall’arte antica. In loro c’era la volontà di omaggiare il passato, ridandogli nuova vita, non solo attraverso la citazione, ma anche grazie al suo superamento, in alcuni casi utilizzando tecniche visive all’avanguardia, in altri casi reinterpretandolo con distacco ironico.

"Ripetizioni Differenti" è il titolo della mostra che sarà inaugurata domani, venerdì 9, dalle 18 alle 21, allo spazio d’arte BI-BOx (via Italia, ex spazio Cigna) di Biella. La mostra vuole rendere omaggio a "Ripetizione differente" del 1974, realizzata nello Studio Marconi di Milano e curata da Renato Barilli. L’intento della rassegna era di dare spazio agli artisti che in quegli anni si facevano promotori di un’arte fortemente ispirata dal museo, dalle opere d’arte del passato e dall’arte antica. In loro c’era la volontà di omaggiare il passato, ridandogli nuova vita, non solo attraverso la citazione, ma anche grazie al suo superamento, in alcuni casi utilizzando tecniche visive all’avanguardia, in altri casi reinterpretandolo con distacco ironico. Gli artisti di "Ripetizioni Differenti", Loris Bellan, Tania Brassesco & Lazlo Norberto Passi e Maurizio Quarello, hanno fatto un viaggio nel passato. Hanno visitato il grande museo della storia dell’arte “tuffandosi e immergendosi” nella classicità, per poi riemergere zuppi di contemporaneità. La mostra rispecchia una delle tendenze dell’arte contemporanea post avanguardie. Info: la mostra potrà essere visitata fino al 15 aprile; orario: mercoledì, giovedì, venerdì e domenica dalle 16 alle 19.