Ripartono gli stage di qualità

Ripartono gli stage di qualità
20 Giugno 2017 ore 20:37

BIELLA – La Città di Biella – Assessorato alle Politiche giovanili, con la collaborazione di numerosi enti e associazioni datoriali, ha sperimentato negli ultimi anni e ripropone nel 2017 il progetto “stage di qualità” rivolto a giovani fino ai 32 anni, laureandi/laureati in qualsiasi Ateneo e residenti nella provincia di Biella o anche non biellesi laureandi/laureati presso l’università a Biella, per effettuare un periodo di sei mesi in aziende locali disposte a sviluppare un progetto formativo di qualità, per accrescere le competenze professionali dei giovani e sperimentare con loro percorsi innovativi che permettano di investire sul nostro territorio o nelle aziende stesse le professionalità acquisite. Il progetto è giunto alla nona edizione. Nell’edizione che si sta concludendo in questo periodo sono stati attivati 26 tirocini e il progetto continua a dare buoni risultati, tenendo anche conto della crisi economica che grava sulle scelte delle imprese e sulle opportunità lavorative per i giovani. 
Le risorse per finanziare gli stage 2017-2018, oltre che dal Comune di Biella, verranno messe a disposizione da molti enti e organizzazioni biellesi. Un particolare ringraziamento va alla Banca Simetica che da anni partecipa mettendo a disposizione un notevole contributo e ai Rotary Club del territorio, che hanno supportato il progetto dal 2014 al 2016. Altre risorse e supporto provengono dalle associazioni datoriali (Unione Industriale Biellese, Confartigianato, Cna, Confcooperative, Legacoop, Ascom) e alla realizzazione del progetto collaborano Centro per l’Impiego, Città Studi, Camera di Commercio, Confesercenti, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. Il territorio vuole così offrire occasioni ai nostri giovani che hanno scommesso sulla loro formazione. «In una prima fase abbiamo raccolto le adesioni delle aziende interessate e stiamo ora per aprire il bando per i giovani – spiega l’assessore Francesca Salivotti -. Gli stage disponibili per questa nuova edizione saranno 24 (22 + 2 borse messe interamente a disposizione da aziende) e i profili ricercati riguardano molti settori, dall’amministrazione al marketing, dall’ingegneria all’informatica, dalle risorse umane all’ambito socio educativo. Altre borse potrebbero aggiungersi, qualora si presentassero aziende interessate. Il riconoscimento economico per gli stagisti sarà di 700 euro mensili; alcune aziende riconosceranno benefit e ulteriori rimborsi».

BIELLA – La Città di Biella – Assessorato alle Politiche giovanili, con la collaborazione di numerosi enti e associazioni datoriali, ha sperimentato negli ultimi anni e ripropone nel 2017 il progetto “stage di qualità” rivolto a giovani fino ai 32 anni, laureandi/laureati in qualsiasi Ateneo e residenti nella provincia di Biella o anche non biellesi laureandi/laureati presso l’università a Biella, per effettuare un periodo di sei mesi in aziende locali disposte a sviluppare un progetto formativo di qualità, per accrescere le competenze professionali dei giovani e sperimentare con loro percorsi innovativi che permettano di investire sul nostro territorio o nelle aziende stesse le professionalità acquisite. Il progetto è giunto alla nona edizione. Nell’edizione che si sta concludendo in questo periodo sono stati attivati 26 tirocini e il progetto continua a dare buoni risultati, tenendo anche conto della crisi economica che grava sulle scelte delle imprese e sulle opportunità lavorative per i giovani. 
Le risorse per finanziare gli stage 2017-2018, oltre che dal Comune di Biella, verranno messe a disposizione da molti enti e organizzazioni biellesi. Un particolare ringraziamento va alla Banca Simetica che da anni partecipa mettendo a disposizione un notevole contributo e ai Rotary Club del territorio, che hanno supportato il progetto dal 2014 al 2016. Altre risorse e supporto provengono dalle associazioni datoriali (Unione Industriale Biellese, Confartigianato, Cna, Confcooperative, Legacoop, Ascom) e alla realizzazione del progetto collaborano Centro per l’Impiego, Città Studi, Camera di Commercio, Confesercenti, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. Il territorio vuole così offrire occasioni ai nostri giovani che hanno scommesso sulla loro formazione. «In una prima fase abbiamo raccolto le adesioni delle aziende interessate e stiamo ora per aprire il bando per i giovani – spiega l’assessore Francesca Salivotti -. Gli stage disponibili per questa nuova edizione saranno 24 (22 + 2 borse messe interamente a disposizione da aziende) e i profili ricercati riguardano molti settori, dall’amministrazione al marketing, dall’ingegneria all’informatica, dalle risorse umane all’ambito socio educativo. Altre borse potrebbero aggiungersi, qualora si presentassero aziende interessate. Il riconoscimento economico per gli stagisti sarà di 700 euro mensili; alcune aziende riconosceranno benefit e ulteriori rimborsi».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità