Altro

Residenza “Maria Grazia” verso la nuova gestione

Residenza “Maria Grazia” verso la nuova gestione
Altro Grande Biella, 20 Settembre 2015 ore 08:44

COSSATO - Lunedì 21 settembre, alle 17,30, si riunirà il consiglio comunale, convocato dal presidente Franco Botta. L’argomento più importante è quello relativo alla  disciplina generale delle rette, in vista dell’affidamento in regime di concessione della gestione della residenza ‘’Maria Grazia’’ di Cossato e Lessona, che è di proprietà dei due Comuni.  Pertanto la pubblicazione del bando per la gestione della struttura è prevista verso fine mese.   

«I funzionari del nostro Comune, anche per conto di quello di Lessona, infatti, hanno predisposto un bando europeo, come prevede la legge, per arrivare alla gestione della struttura - spiega il sindaco di Cossato Claudio  Corradino –. Tuttavia, prima della pubblicazione dello stesso per la durata di 45 giorni ed arrivare all’apertura della gara, c’è ancora questo iter burocratico». La struttura ha una capienza di 61 posti ad alta media bassa intensità assistenziale, dei quali 40 del Comune di Cossato e gli altri 20 di quello di Lessona, accreditata presso il servizio sanitario nazionale per le prestazioni ad integrazione socio-sanitaria rivolta a persone non autosufficienti In più ci sono 20 posti per il Centro diurno, un posto di accoglienza per soggiorni brevi. La convenzione per la sua gestione era stata, infatti, approvata, a giugno,  dai due Comuni, che si erano limitati a dare delle indicazioni di massima, che il bando ha poi recepito.

«Come amministratori, abbiamo chiesto che sia assicurata un’altissima qualità del servizio -  afferma ancora Claudio Corradino – in modo che, ai nostri anziani, siano date  le migliori possibilità di accoglienza. Per questo, i nostri Comuni hanno deciso, volutamente, di rinunciare ad un’elevata remunerazione, per poter privilegiare la qualità del servizio».

L’affidamento della gestione avverrà in base alla migliore offerta del canone di locazione annuale, che perverrà, e che lo stesso avrà la durata di dodici anni. C’è da aggiungere che la gestione in corso è stata affidata, sin dall’apertura della struttura da parte del Comune di Lessona e, in seguito anche per la parte di Cossato, alla  Opera Pia Cerino Zegna di Occhieppo Inferiore, la quale - a detta degli ospiti e degli amministratori - ha sempre offerto un servizio di ottimo livello.

«Noi ci  auguriamo che gli attuali gestori partecipino al bando, in quanto siamo assolutamente contenti del lavoro finora svolto - conclude il sindaco -. Ma le  regole devono essere rispettate e per la gestione della struttura i due Comuni avevano l’obbligo di bandire la gara».

Franco Graziola

COSSATO - Lunedì 21 settembre, alle 17,30, si riunirà il consiglio comunale, convocato dal presidente Franco Botta. L’argomento più importante è quello relativo alla  disciplina generale delle rette, in vista dell’affidamento in regime di concessione della gestione della residenza ‘’Maria Grazia’’ di Cossato e Lessona, che è di proprietà dei due Comuni.  Pertanto la pubblicazione del bando per la gestione della struttura è prevista verso fine mese.   

«I funzionari del nostro Comune, anche per conto di quello di Lessona, infatti, hanno predisposto un bando europeo, come prevede la legge, per arrivare alla gestione della struttura - spiega il sindaco di Cossato Claudio  Corradino –. Tuttavia, prima della pubblicazione dello stesso per la durata di 45 giorni ed arrivare all’apertura della gara, c’è ancora questo iter burocratico». La struttura ha una capienza di 61 posti ad alta media bassa intensità assistenziale, dei quali 40 del Comune di Cossato e gli altri 20 di quello di Lessona, accreditata presso il servizio sanitario nazionale per le prestazioni ad integrazione socio-sanitaria rivolta a persone non autosufficienti In più ci sono 20 posti per il Centro diurno, un posto di accoglienza per soggiorni brevi. La convenzione per la sua gestione era stata, infatti, approvata, a giugno,  dai due Comuni, che si erano limitati a dare delle indicazioni di massima, che il bando ha poi recepito.

«Come amministratori, abbiamo chiesto che sia assicurata un’altissima qualità del servizio -  afferma ancora Claudio Corradino – in modo che, ai nostri anziani, siano date  le migliori possibilità di accoglienza. Per questo, i nostri Comuni hanno deciso, volutamente, di rinunciare ad un’elevata remunerazione, per poter privilegiare la qualità del servizio».

L’affidamento della gestione avverrà in base alla migliore offerta del canone di locazione annuale, che perverrà, e che lo stesso avrà la durata di dodici anni. C’è da aggiungere che la gestione in corso è stata affidata, sin dall’apertura della struttura da parte del Comune di Lessona e, in seguito anche per la parte di Cossato, alla  Opera Pia Cerino Zegna di Occhieppo Inferiore, la quale - a detta degli ospiti e degli amministratori - ha sempre offerto un servizio di ottimo livello.

«Noi ci  auguriamo che gli attuali gestori partecipino al bando, in quanto siamo assolutamente contenti del lavoro finora svolto - conclude il sindaco -. Ma le  regole devono essere rispettate e per la gestione della struttura i due Comuni avevano l’obbligo di bandire la gara».

Franco Graziola

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter