Referendum, c’e? il comitato del “no”

Referendum, c’e? il comitato del “no”
Altro 13 Maggio 2016 ore 14:06

BIELLA  - E’ nato a Biella nei giorni scorsi il “Comitato referendum costituzionale Biella vota No”. Sull'onda del comitato nazionale a cui haNno aderito parecchie forze politiche ed illustri personaggi della cultura, e? stato costituito anche in citta?. A farne parte per ora numerose persone, la maggior parte anche in rappresentanza di associazioni, movimenti e partiti locali. Nel gruppo dei fondatori: Anpi Valle Elvo, il presidente territoriale Arci, Coalizione Sociale, Comitato la salute innanzitutto, Fiom, Labdem (laboratorio democratico Biellese), Movimento 5 Stelle, Possibile, Rifondazione Comunista, Sel. Altri gruppi, i cui rappresentanti erano presenti alla serata del 6 maggio all’Arci La Fornace, aderendo singolarmente, sono in attesa di deliberare la loro partecipazione."Invitiamo - dicono i proponenti - i cittadini e le associazioni che volessero far parte del comitato, a collaborare alle iniziative ed agli eventi promossi o semplicemente a informarsi a livello generale sul referendum a visitare la pagina Facebook "Biellavotano" o a contattarci via mail al gruppo biellavotano@googlegroups.com. Il comitato, oltre ad effettuare propaganda per far conoscere le insidie nascoste nella riforma costituzionale che saremo chiamati ad approvare al prossimo ottobre, effettuera? iniziative per raccogliere le firme a sostegno dei due referendum abrogativi  dell'Italicum voluti per restituire ai cittadini il potere di scegliere i propri rappresentanti alla Camera dei deputati e dare rappresentativita? alla maggioranza reale degli elettori".
E.P.

BIELLA  - E’ nato a Biella nei giorni scorsi il “Comitato referendum costituzionale Biella vota No”. Sull'onda del comitato nazionale a cui haNno aderito parecchie forze politiche ed illustri personaggi della cultura, e? stato costituito anche in citta?. A farne parte per ora numerose persone, la maggior parte anche in rappresentanza di associazioni, movimenti e partiti locali. Nel gruppo dei fondatori: Anpi Valle Elvo, il presidente territoriale Arci, Coalizione Sociale, Comitato la salute innanzitutto, Fiom, Labdem (laboratorio democratico Biellese), Movimento 5 Stelle, Possibile, Rifondazione Comunista, Sel. Altri gruppi, i cui rappresentanti erano presenti alla serata del 6 maggio all’Arci La Fornace, aderendo singolarmente, sono in attesa di deliberare la loro partecipazione."Invitiamo - dicono i proponenti - i cittadini e le associazioni che volessero far parte del comitato, a collaborare alle iniziative ed agli eventi promossi o semplicemente a informarsi a livello generale sul referendum a visitare la pagina Facebook "Biellavotano" o a contattarci via mail al gruppo biellavotano@googlegroups.com. Il comitato, oltre ad effettuare propaganda per far conoscere le insidie nascoste nella riforma costituzionale che saremo chiamati ad approvare al prossimo ottobre, effettuera? iniziative per raccogliere le firme a sostegno dei due referendum abrogativi  dell'Italicum voluti per restituire ai cittadini il potere di scegliere i propri rappresentanti alla Camera dei deputati e dare rappresentativita? alla maggioranza reale degli elettori".
E.P.