Rapinò la moglie con un coltello

08 Novembre 2009 ore 23:19

(8 nov) Accusato d’aver rapinato la moglie di cento euro dopo averle puntato un coltello da cucina in pancia, Gianfranco Girardi, 47 anni, di Cerrione, ha patteggiato davanti al giudice dell’udienza preliminare, Ruggero Mauro Crupi, una pena a un anno tondo di reclusione più 300 euro di multa con la condizionale.
I PARTICOLARI SU ECO IN EDICOLA DOMANI (8 nov) Accusato d’aver rapinato la moglie di cento euro dopo averle puntato un coltello da cucina in pancia, Gianfranco Girardi, 47 anni, di Cerrione, ha patteggiato davanti al giudice dell’udienza preliminare, Ruggero Mauro Crupi, una pena a un anno tondo di reclusione più 300 euro di multa con la condizionale. L’aggressione era avvenuta il 1° novembre dell’anno scorso. Pochi giorni dopo lo stesso Girardi era stato arrestato dai carabinieri dopo che era entrato nell’abitazione della donna (che era uscita con la madre per sbrigare delle commissioni), aveva cosparso tutti i mobili con del liquido infiammabile e aveva appiccato il fuoco.

8 novembre 2009

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità