Rapina un coetaneo di 17 anni per pagarsi l'ingresso in discoteca

Altro 10 Dicembre 2011 ore 17:34

(10 dic) L’altro ieri sera, intorno alle 22.30, alla sala operativa della Questura giungeva una richiesta di aiuto da parte di un ragazzo che riferiva che un suo amico era appena stato derubato. Una Volante si portava subito in via Trento, nei pressi del supermercato A&O, dove ad attendere la Polizia vi erano due adolescenti, il 16enne che aveva chiamato il 113 e la vittima, un 17enne residente in città.
(10 dic) L’altro ieri sera, intorno alle 22.30, alla sala operativa della Questura giungeva una richiesta di aiuto da parte di un ragazzo che riferiva che un suo amico era appena stato derubato. Una Volante si portava subito in via Trento, nei pressi del supermercato A&O, dove ad attendere la Polizia vi erano due adolescenti, il 16enne che aveva chiamato il 113 e la vittima, un 17enne residente in città.
Quest’ultimo riferiva che fuori dal locale “Cabala” veniva afferrato per la giacca e spinto in un vicolo cieco di via Torino da un giovane che dopo averlo accusato di aver parlato male di lui in passato, lo strattonava e minacciava con frasi del tipo “dammi i soldi o ti picchio”. Il malcapitato, spaventato da queste minacce, consegnava all’aggressore venti euro che a quel punto si allontanava. Il baby rapinatore è stato poi rintracciato dalla polizia.

10 dicembre 2011