Menu
Cerca

Raccolta differenziata, focus sulle scuole

Altro 11 Novembre 2009 ore 20:54

(5 nov. 2009) Internalizzazione dei cassonetti negli edifici condominiali, coinvolgimento delle scuole cittadine e revisione delle “zone ecologiche” nell’area del Santuario d’Oropa. Tre operazioni distinte ma collegate che scandiscono la metodologia d’approccio al problema della raccolta differenziata dei rifiuti da parte dell’assessorato cittadino all’Ambiente e del Cosrab. Internalizzazione dei cassonetti negli edifici condominiali, coinvolgimento delle scuole cittadine e revisione delle “zone ecologiche” nell’area del Santuario d’Oropa. Tre operazioni distinte ma collegate che scandiscono la metodologia d’approccio al problema della raccolta differenziata dei rifiuti da parte dell’assessorato cittadino all’Ambiente e del Cosrab.
Questa mattina, nella sede dell’assessorato in via Tripoli, ha avuto luogo una conferenza stampa congiunta dell’assessore all’ambiente Marzio Olivero e del presidente Cosrab, Silvio Belletti. Nell’occasione, Olivero ha sottolineato come proprio la internalizzazione dei cassonetti in tre quartieri della città abbia permesso di elevare, nell’ultimo anno, la media del ricorso alla raccolta differenziata rendendo più vicino quell’obiettivo che fissa entro il 2012 il raggiungimento del 65%.
«Per ora – ha detto l’assessore – siamo a metà del guado. Su 578 edifici in cui abbiamo svolto gli opportuni sopralluoghi, in 313 l’internalizzazione è stata già completata. Peraltro, perché la differenziata possa avere successo è necessario anche una diversa mentalità. Ecco perché, con Cosrab, abbiamo deciso di coinvolgere le scuole. Abbiamo già contatto le 10 materne, le 13 elementari, le 8 medie inferiori e le 7 medie superiori cittadine. Obiettivo è quello di creare, in ogni istituto, la propria “isola ecologica”. Il passo successivo sarà poi di intervenire sulle grandi aziende, quelle che avendo il maggior numero di dipendenti consentono margini per migliorare la differenziata. Nel frattempo, è nostra intenzione rivedere le zone ecologiche dell’area relativa al Santuario d’Oropa: lunedì prossimo avrà luogo un incontro con i ristoratori del luogo».
Da parte del presidente Cosrab, Silvio Belletti, è giunta la conferma che le scuole sono importanti nella costruzione strategica di una mentalità ecologica.
«Premesso che la raccolta differenziata avrà davvero il suo culmine allorché, avendo i fondi a disposizione, potremo partire anche sull’organico – ha affermato Silvio Belletti -, il risultato di una cultura ecologica si misura sul lungo periodo. Non sarebbe stato, pertanto, possibile non coinvolgere le scuole in questo progetto complessivo. Non solo quelle di Biella ma di tutto il Biellese. Mercoledì, infatti, sarò a Cossato per un incontro. Dall’esperienza maturata negli anni scorsi, posso dire che questa è la strada giusta anche grazie alla grande disponibilità di insegnanti ed allievi. All’Itis, gli studenti hanno addirittura realizzato un video promo sull’utilità della differenziata: un documento molto bello che intendo recuperare e utilizzare nei pubblici dibattiti».

5 novembre 2009

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli