Quando i lucci tornano in libertà

Quando i lucci tornano in libertà
Altro 20 Marzo 2016 ore 13:17

Nella rubrica di oggi, poche parole e tanti fatti. Le foto sono significative. Cominciamo dalla prima, pubblicata solo su Eco di Biella di sabato con l’appassionato di pesca a mosca, Roberto Gubernati, che è riuscito a catturare, in Dora Baltea, uno splendido esemplare di ibrido di marmorata di 66 centimetri. Ovviamente, come da filosofia dei “moschisti”, la bella trota è tornata subito in libertà. Catch and release anche per un altro biellese in “trasferta”, Andrea Balanzino, il quale, accompagnato dall’inseparabile compagno di pesca, Stefano Lacchia, ha catturato nel Sesia (e rilasciato subito dopo l’immancabile foto), a spinning, uno stupendo esemplare di luccio nostrano (nel collage di foto e il pescatore in alto).
Si è intanto svolta all’insegna della sportività, la gara dello scorso fine settimana al Lago Fonteviva di Valdengo che ha visto ai nastri di partenza una ventina di pescatori. A “striscio” ha vinto Davide Casto (il primo a sinistra nel collage di foto). Ennesima superlativa prova, nello spinning, per Roberto Campanati (a destra con i gestori del lago e organizzatori, Siviero e Bazzani), che si è aggiudicato il gradino più alto del podio nello spinning. Primo nei “pierini” il giovanissimo Pietro Verza (foto in mezzo in basso del collage). I premi sono stati consegnati dai gestori del lago nonché organizzatori della gara, Gabriele Siviero e Carlo Bazzani.

Valter Caneparo

Nella rubrica di oggi, poche parole e tanti fatti. Le foto sono significative. Cominciamo dalla prima, pubblicata solo su Eco di Biella di sabato con l’appassionato di pesca a mosca, Roberto Gubernati, che è riuscito a catturare, in Dora Baltea, uno splendido esemplare di ibrido di marmorata di 66 centimetri. Ovviamente, come da filosofia dei “moschisti”, la bella trota è tornata subito in libertà. Catch and release anche per un altro biellese in “trasferta”, Andrea Balanzino, il quale, accompagnato dall’inseparabile compagno di pesca, Stefano Lacchia, ha catturato nel Sesia (e rilasciato subito dopo l’immancabile foto), a spinning, uno stupendo esemplare di luccio nostrano (nel collage di foto e il pescatore in alto).
Si è intanto svolta all’insegna della sportività, la gara dello scorso fine settimana al Lago Fonteviva di Valdengo che ha visto ai nastri di partenza una ventina di pescatori. A “striscio” ha vinto Davide Casto (il primo a sinistra nel collage di foto). Ennesima superlativa prova, nello spinning, per Roberto Campanati (a destra con i gestori del lago e organizzatori, Siviero e Bazzani), che si è aggiudicato il gradino più alto del podio nello spinning. Primo nei “pierini” il giovanissimo Pietro Verza (foto in mezzo in basso del collage). I premi sono stati consegnati dai gestori del lago nonché organizzatori della gara, Gabriele Siviero e Carlo Bazzani.

Valter Caneparo

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli