Altro

Quadro della “Zegna” muore a 48 anni

Quadro della “Zegna” muore a 48 anni
Altro Grande Biella, 01 Dicembre 2017 ore 11:31

COSSATO - Impressione e cordoglio ha destato, in città e in vasta parte del Biellese,  la notizia della prematura scomparsa di Mario Bianchi  di 48 anni, avvenuta, nelle prime ore di lunedì, nella sua abitazione, in via Barazze 6.

L’uomo era  molto conosciuto e stimato nel Cossatese e non solo, anche perchè, da diversi anni, era impiegato  alla Ermenegildo Zegna di Trivero, dove era uno dei quadri finanziari della azienda. Solo pochi anni fa Bianchi si era accorto di essere affetto da una malattia degenerativa, contro la quale, purtroppo, a nulla sono valse  le più moderne ed assidue cure dei medici.

Mario Bianchi ha lasciato la moglie Anna Rita Paolozzi, la figlia Elisa di appena dieci anni (che frequenta le scuole elementari al plesso di Aglietti), la suocera Anna, il cugino fratello Lello con la moglie Silva, la mamma Luigina, il papà Antonio, il fratello Bernardo e famiglia, il cognato Fabrizio con la moglie Rita, delle zie, degli zii e cugini ed altri parenti. I suoi commossi e partecipati funerali, affidati all’impresa Minero, hanno avuto luogo martedì, nella chiesa parrocchiale dell’Assunta.

Franco Graziola

COSSATO - Impressione e cordoglio ha destato, in città e in vasta parte del Biellese,  la notizia della prematura scomparsa di Mario Bianchi  di 48 anni, avvenuta, nelle prime ore di lunedì, nella sua abitazione, in via Barazze 6.

L’uomo era  molto conosciuto e stimato nel Cossatese e non solo, anche perchè, da diversi anni, era impiegato  alla Ermenegildo Zegna di Trivero, dove era uno dei quadri finanziari della azienda. Solo pochi anni fa Bianchi si era accorto di essere affetto da una malattia degenerativa, contro la quale, purtroppo, a nulla sono valse  le più moderne ed assidue cure dei medici.

Mario Bianchi ha lasciato la moglie Anna Rita Paolozzi, la figlia Elisa di appena dieci anni (che frequenta le scuole elementari al plesso di Aglietti), la suocera Anna, il cugino fratello Lello con la moglie Silva, la mamma Luigina, il papà Antonio, il fratello Bernardo e famiglia, il cognato Fabrizio con la moglie Rita, delle zie, degli zii e cugini ed altri parenti. I suoi commossi e partecipati funerali, affidati all’impresa Minero, hanno avuto luogo martedì, nella chiesa parrocchiale dell’Assunta.

Franco Graziola

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter