Puliamo il mondo sul sentiero verso Oropa

Puliamo il mondo sul sentiero verso Oropa
Altro 27 Ottobre 2016 ore 12:53

BIELLA - Torna domani  “Puliamo il mondo”, l'iniziativa congiunta di Comune e Legambiente che a Biella ha superato le venti edizioni. Fin dalla nascita l'obiettivo è semplice: invitare i cittadini a prendere rastrelli e sacchetti e contribuire alla pulizia di un angolo verde trascurato.

Quest'anno la scelta è caduta sulla zona lungo il sentiero che da Riva sale verso Oropa, otre il Gorgo Moro e a poca distanza dal confine con Pralungo. E a imbracciare gli strumenti per la pulizia saranno gli studenti dell'Itis, nello spirito di un'iniziativa che è nata anche per sensibilizzare sul tema della tutela dell'ambiente. Gli organizzatori forniranno ai partecipanti il kit con guanti, cappello e pettorine gialle. Dalle 10 in poi ci si metterà al lavoro, per scovare rifiuti abbandonati, un'operazione che spesso nasconde risvolti curiosi: due anni fa venne trovato l'arredamento di un intero salotto, l'anno scorso un sacchetto di monetine da 1 e 2 centesimi.

Veronica Balocco

BIELLA - Torna domani  “Puliamo il mondo”, l'iniziativa congiunta di Comune e Legambiente che a Biella ha superato le venti edizioni. Fin dalla nascita l'obiettivo è semplice: invitare i cittadini a prendere rastrelli e sacchetti e contribuire alla pulizia di un angolo verde trascurato.

Quest'anno la scelta è caduta sulla zona lungo il sentiero che da Riva sale verso Oropa, otre il Gorgo Moro e a poca distanza dal confine con Pralungo. E a imbracciare gli strumenti per la pulizia saranno gli studenti dell'Itis, nello spirito di un'iniziativa che è nata anche per sensibilizzare sul tema della tutela dell'ambiente. Gli organizzatori forniranno ai partecipanti il kit con guanti, cappello e pettorine gialle. Dalle 10 in poi ci si metterà al lavoro, per scovare rifiuti abbandonati, un'operazione che spesso nasconde risvolti curiosi: due anni fa venne trovato l'arredamento di un intero salotto, l'anno scorso un sacchetto di monetine da 1 e 2 centesimi.

Veronica Balocco