Provincia, il giorno della verità

Provincia, il giorno della verità
13 Gennaio 2015 ore 10:37

 Il giorno della verità è dietro l’angolo. Mercoledì il presidente della Provincia Emanuele Ramella Pralungo, accompagnato dai tecnici dell’ente di via Sella, sarà al Viminale per parlare del futuro di una struttura in forte difficoltà finanziaria.

E per cercare di ovviare a quella che ormai è più di una ipotesi, ossia un nuovo commissariamento che si tradurrebbe nella parola fine per il Biellese.

Mutui.  «Nella Finanziaria – spiega lo stesso presidente Ramella Pralungo – non vedo grandi vantaggi per gli enti in dissesto, nonostante le posizioni dei nostri rappresentanti romani. Andremo a parlare con i tecnici del Ministero degli Interni per capire quale sarà il nostro futuro». Sul piatto c’è principalmente la possibilità di riuscire a spalmare di trent’anni i mutui esistenti, in modo da dare un po’ di ossigeno alle casse provinciali. «Una opportunità che – sottolinea Ramella Pralungo – deve essere vagliata con attenzione proprio con i tecnici del Ministero perché l’attuale normativa, parlando di enti locali, fornisce questa possibilità ai Comuni ma non alle Province che non vengono menzionate. Bisognerà dunque capire se questa strada sarà percorribile o meno». Sempre sulla partita dei mutui c’è poi un’altra “spada di Damocle” sulla testa della Provincia di Biella. «La rinegoziazione con il relativo allungamento – spiega Ramella Pralungo – deve secondo la norma essere vantaggiosa per l’ente. Se ciò dovesse essere confermato non potremmo accedere a questa strada».

Rischio commissariamento.  L’arrivo di un nuovo commissario resta dunque uno spauracchio molto concreto. «Io penso proprio di sì – dice senza esitazioni l’attuale presidente – e se questo dovesse avvenire non ho problemi a dire che sarebbe davvero la fine». Mercoledì, insomma, si conoscerà il vero futuro della Provincia di Biella.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità