Altro

Progetto Lys: servono 131.785 euro per il nuovo anno

Progetto Lys: servono 131.785 euro per il nuovo anno
Altro Grande Biella, 26 Agosto 2015 ore 08:28

COSSATO - E’ in corso la raccolta delle firme per il rinnovo di una convenzione per la prosecuzione del progetto di bilinguismo, lingua italiana e LIS, nelle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado, che fanno parte dell’Istituto Comprensivo di Cossato.

Si apprestano a sottoscrivere questo importante documento, oltre  all’Istituto Comprensivo, fruitore del servizio, la Regione Piemonte, la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, i consorzi intercomunali per i servizi socio-assistenziali Iris di Biella e Cissabo di Cossato, il Comune di Cossato e la Provincia di Biella.

L’accordo, che ha validità per l’anno solare 2015, prevede l’intervento degli interpreti/docenti LIS per 30 ore settimanali ed un docente universitario per un massimo di 50 ore annue, che prestano la propria opera nella scuola primaria e secondaria di 1° grado, per un costo complessivo stimato di 131.785 euro. La Regione Piemonte si impegna a cofinanziare il progetto con 40 mila euro, la Fondazione Crb per 10 mila euro e si è impegnata a cercare enti finanziatori, mentre l’Iris parteciperà alla spesa con almeno 18mila euro. Il suo contributo sarà  calcolato in base al numero degli alunni frequentanti le scuole primarie e secondarie di I grado di Cossato per determinare l’assegnazione definitiva da devolvere all’Istituto Comprensivo di Cossato e al numero degli alunni sordi frequentanti le scuole superiori di II grado della Provincia di Biella, per determinare l’entità della assegnazione da devolvere all’Itis “Q. Sella’’ di Biella, capofila delle scuole secondarie di II grado, ove è in atto il progetto.

Il Comune di Cossato si è nuovamente impegnato  ad assicurare alla scuola la presenza di un educatore sordo-docente LIS per 36 ore settimanali (per un  importo di 24 mila euro circa, quale spesa a carico del Comune, aggiuntiva  rispetto ai costi del progetto). L’Istituto Comprensivo di Cossato, in quanto ente responsabile per la gestione amministrativa e contabile del progetto, avrà, come sempre, il compito più oneroso. Grazie  anche al prezioso contributo del Cissabo (9 mila euro), della Banca Simetica ed  ancora della Fondazione Crb (ulteriori 11 mila), il nuovo anno scolastico potrà iniziare con la Lis, anche se la continua precarietà del progetto è sotto gli occhi di tutti. Per coprire le spese per portare a termine l’anno 2015-2016, infatti, si dovrà reperire ancora quasi 90 mila euro, compresi quelli promessi dal ministero, pari ad almeno 25 mila, 15 mila dei quali pervenuti, più altri 40 mila della Regione.

Franco Graziola

COSSATO - E’ in corso la raccolta delle firme per il rinnovo di una convenzione per la prosecuzione del progetto di bilinguismo, lingua italiana e LIS, nelle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado, che fanno parte dell’Istituto Comprensivo di Cossato.

Si apprestano a sottoscrivere questo importante documento, oltre  all’Istituto Comprensivo, fruitore del servizio, la Regione Piemonte, la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, i consorzi intercomunali per i servizi socio-assistenziali Iris di Biella e Cissabo di Cossato, il Comune di Cossato e la Provincia di Biella.

L’accordo, che ha validità per l’anno solare 2015, prevede l’intervento degli interpreti/docenti LIS per 30 ore settimanali ed un docente universitario per un massimo di 50 ore annue, che prestano la propria opera nella scuola primaria e secondaria di 1° grado, per un costo complessivo stimato di 131.785 euro. La Regione Piemonte si impegna a cofinanziare il progetto con 40 mila euro, la Fondazione Crb per 10 mila euro e si è impegnata a cercare enti finanziatori, mentre l’Iris parteciperà alla spesa con almeno 18mila euro. Il suo contributo sarà  calcolato in base al numero degli alunni frequentanti le scuole primarie e secondarie di I grado di Cossato per determinare l’assegnazione definitiva da devolvere all’Istituto Comprensivo di Cossato e al numero degli alunni sordi frequentanti le scuole superiori di II grado della Provincia di Biella, per determinare l’entità della assegnazione da devolvere all’Itis “Q. Sella’’ di Biella, capofila delle scuole secondarie di II grado, ove è in atto il progetto.

Il Comune di Cossato si è nuovamente impegnato  ad assicurare alla scuola la presenza di un educatore sordo-docente LIS per 36 ore settimanali (per un  importo di 24 mila euro circa, quale spesa a carico del Comune, aggiuntiva  rispetto ai costi del progetto). L’Istituto Comprensivo di Cossato, in quanto ente responsabile per la gestione amministrativa e contabile del progetto, avrà, come sempre, il compito più oneroso. Grazie  anche al prezioso contributo del Cissabo (9 mila euro), della Banca Simetica ed  ancora della Fondazione Crb (ulteriori 11 mila), il nuovo anno scolastico potrà iniziare con la Lis, anche se la continua precarietà del progetto è sotto gli occhi di tutti. Per coprire le spese per portare a termine l’anno 2015-2016, infatti, si dovrà reperire ancora quasi 90 mila euro, compresi quelli promessi dal ministero, pari ad almeno 25 mila, 15 mila dei quali pervenuti, più altri 40 mila della Regione.

Franco Graziola

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter