Posti al mercato di Vigliano: solo 4 domande

Posti al mercato di Vigliano: solo 4 domande
25 Febbraio 2017 ore 11:03

 

VIGLIANO – Sta per scadere il termine ultimo per la presentazione delle domande per l’assegnazione dei posti agli ambulanti al mercato del martedì. Il bando emesso dal Comune scade  mercoledì prossimo, primo marzo. Ma ad oggi sono solo quattro le domande pervenute su ventotto  posti disponibili e attualmente occupati. Sedici banchi di vendita di prodotti non alimentari, nove per vendita di prodotti  alimentari,  e tre riservati ai produttori agricoli. 
«E’ forse una protesta, o i mercatali si sono persi questa data?», si chiede scherzando ma non troppo l’assessore Simona Gallo che segue  tutta la partita legata al ricompattamento dell’area mercatale. 
Michelangelo Trotta, presidente della Fiva Ascom Biella, è preoccupato: «I miei colleghi forse non hanno capito che quella offerta dal Comune di Vigliano è un’opportunità da non perdere, io consiglio vivamente di fare la domanda per l’assegnazione del posto perchè chi non la fa poi perde il diritto al posto e diventa uno spuntista. Certo il Governo non ci aiuta creando confusione, come la decisione inserita nel “Milleproroghe”, peraltro non ancora approvato, di derogare i bandi entro fine 2018. Ma siccome Vigliano ha deciso di assegnare i posti attraverso le domande che perverranno entro il primo di marzo a questa data occorre attenersi. Anche perché ci si crea la sicurezza di poter lavorare per i prossimi 12 anni, tanto prevede la durata della nuova connessione. Nonostante l’assessore abbia fatto di tutto per informare i miei colleghi, io oggi passerò dai  ventun ambulanti, che oltre a Vigliano hanno il posto anche al mercato di  Biella, con i moduli per fare la domanda».  
Di certo la pubblicizzazione del bando non è mancata: «Abbiamo portato a conoscenza del bando attraverso i canali istituzionali e le associazione di categoria – afferma l’assessore Simona Gallo -. Inoltre martedì della scorsa settimana, durante lo svolgimento del mercato, la polizia locale ha consegnato una lettera che ricordava la scadenza a tutti gli ambulanti presenti» e da martedi scorso il bando è pubblicato anche sul sito del Comune di Vigliano. «Mancano ancora cinque giorni e presunto che le domande possano arrivare  entro al fine del mese, invece sinora nessun nuovo ambulanti ha fatto richiesta per l’assegnazione di un posto». 
 Per quanto riguarda il lavori  necessari e concordati con gli ambulanti, l’assessore Gallo resta in attesa dell’approvazione del bilancio di previsione 2017 per far eseguire alcuni lavori: «Appena approvato il bilancio saranno sistemate le luci, ho intenzione anche di  acquistare alcune recinzioni per  schermare le isole ecologiche in modo che anche il decoro della piazza si salvaguardato, poi per quanto riguarda la tassa rifiuti ci sarà una sostanziale riduzione della tariffa a favore degli ambulanti». 
Intanto il consigliere comunale Franco Giardina ha  fotografato la situazione in cui versa la zona, nell’area mercatale,  del bidone per la raccolta degli oli e grassi da cucina, con bottiglie e contenitori vari di oli usati depositati a terra ai piedi del bidone di raccolta. «Per quanto riguarda  i bidoni per la raccolta dell’olio appena approvato il bilancio saranno cambiati, i nuovi saranno più capienti e comodi. Ma per quanto riguarda i rifiuti abbandonati a ridosso dei bidoni, erano già stati puliti qualche giorno fa: adesso farò intervenire di nuovo la Seab. Certo che occorre anche un minimo di senso civico da parte di chi abbandona i rifiuti. E’ vero che gli attuali sono scomodi ma tanti nemmeno ci provano», afferma.
Sante Tregnago

 

 

VIGLIANO – Sta per scadere il termine ultimo per la presentazione delle domande per l’assegnazione dei posti agli ambulanti al mercato del martedì. Il bando emesso dal Comune scade  mercoledì prossimo, primo marzo. Ma ad oggi sono solo quattro le domande pervenute su ventotto  posti disponibili e attualmente occupati. Sedici banchi di vendita di prodotti non alimentari, nove per vendita di prodotti  alimentari,  e tre riservati ai produttori agricoli. 
«E’ forse una protesta, o i mercatali si sono persi questa data?», si chiede scherzando ma non troppo l’assessore Simona Gallo che segue  tutta la partita legata al ricompattamento dell’area mercatale. 
Michelangelo Trotta, presidente della Fiva Ascom Biella, è preoccupato: «I miei colleghi forse non hanno capito che quella offerta dal Comune di Vigliano è un’opportunità da non perdere, io consiglio vivamente di fare la domanda per l’assegnazione del posto perchè chi non la fa poi perde il diritto al posto e diventa uno spuntista. Certo il Governo non ci aiuta creando confusione, come la decisione inserita nel “Milleproroghe”, peraltro non ancora approvato, di derogare i bandi entro fine 2018. Ma siccome Vigliano ha deciso di assegnare i posti attraverso le domande che perverranno entro il primo di marzo a questa data occorre attenersi. Anche perché ci si crea la sicurezza di poter lavorare per i prossimi 12 anni, tanto prevede la durata della nuova connessione. Nonostante l’assessore abbia fatto di tutto per informare i miei colleghi, io oggi passerò dai  ventun ambulanti, che oltre a Vigliano hanno il posto anche al mercato di  Biella, con i moduli per fare la domanda».  
Di certo la pubblicizzazione del bando non è mancata: «Abbiamo portato a conoscenza del bando attraverso i canali istituzionali e le associazione di categoria – afferma l’assessore Simona Gallo -. Inoltre martedì della scorsa settimana, durante lo svolgimento del mercato, la polizia locale ha consegnato una lettera che ricordava la scadenza a tutti gli ambulanti presenti» e da martedi scorso il bando è pubblicato anche sul sito del Comune di Vigliano. «Mancano ancora cinque giorni e presunto che le domande possano arrivare  entro al fine del mese, invece sinora nessun nuovo ambulanti ha fatto richiesta per l’assegnazione di un posto». 
 Per quanto riguarda il lavori  necessari e concordati con gli ambulanti, l’assessore Gallo resta in attesa dell’approvazione del bilancio di previsione 2017 per far eseguire alcuni lavori: «Appena approvato il bilancio saranno sistemate le luci, ho intenzione anche di  acquistare alcune recinzioni per  schermare le isole ecologiche in modo che anche il decoro della piazza si salvaguardato, poi per quanto riguarda la tassa rifiuti ci sarà una sostanziale riduzione della tariffa a favore degli ambulanti». 
Intanto il consigliere comunale Franco Giardina ha  fotografato la situazione in cui versa la zona, nell’area mercatale,  del bidone per la raccolta degli oli e grassi da cucina, con bottiglie e contenitori vari di oli usati depositati a terra ai piedi del bidone di raccolta. «Per quanto riguarda  i bidoni per la raccolta dell’olio appena approvato il bilancio saranno cambiati, i nuovi saranno più capienti e comodi. Ma per quanto riguarda i rifiuti abbandonati a ridosso dei bidoni, erano già stati puliti qualche giorno fa: adesso farò intervenire di nuovo la Seab. Certo che occorre anche un minimo di senso civico da parte di chi abbandona i rifiuti. E’ vero che gli attuali sono scomodi ma tanti nemmeno ci provano», afferma.
Sante Tregnago

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno