Poliziotti inseguono scooter con un Quad

11 Settembre 2009 ore 20:17
Inseguimento in Quad
Come in un film, poliziotto blocca scooter che fugge

(07 set) Fuga rocambolesca, nella tarda serata di sabato nella zona di Pavignano e Vaglio Colma. Intorno alle 22,30, una pattuglia della polizia, impegnata sul luogo, ha notato, all’altezza della strada Ciapeia e strada Vaglio, due ciclomotori, un Ciao Piaggio e uno scooter, condotti da due uomini. Mentre il conducente del Ciao Piaggio ha proseguito normalmente la sua marcia, quello dello scooter, alla vista dei poliziotti, ha accelerato, dandosi alla fuga. La volante si è messa all’inseguimento dello scooter ma il conducente ha proseguito la sua corsa perdendo poi il controlo del mezzo, in una curva, e scontrandosi contro il muro di cinta di un’abitazione . L’uomo, tuttavia, si è subito rialzato ed ha proseguito la sua fuga a piedi, inseguito allora, allo stesso modo, dal capo pattuglia. E’ stato in quel momento che, sulla strada, è transitato un uomo a bordo di un Quad. Proprio come nei migliori film polizieschi, il capo pattuglia non ha esitato a farsi prestare il Quad e ha proseguito l’inseguimento che si è concluso con successo. Il fuggitivo si è rivelato essere un ragazo di 17 anni di Biella che ha poi spiegato, dopo essere stato accompagnato al Pronto Soccorso di essere fuggito perché il ciclomotore, un Beta Ark,  era sprovvisto di targhino identificativo e copertura assicurativa. Il ciclomotore è stato sotttoposto a sequestro amministrativo. 

Inseguimento in Quad
Come in un film per bloccare scooter che fugge

Fuga rocambolesca, nella tarda serata di sabato nella zona di Pavignano e Vaglio Colma. Intorno alle 22,30, una pattuglia della polizia, impegnata sul luogo, ha notato, all’altezza della strada Ciapeia e strada Vaglio, due ciclomotori, un Ciao Piaggio e uno scooter, condotti da due uomini. Mentre il conducente del Ciao Piaggio ha proseguito normalmente la sua marcia, quello dello scooter, alla vista dei poliziotti, ha accelerato, dandosi alla fuga. La volante si è messa all’inseguimento dello scooter, accendendo i lampeggianti e azionando la sirema ma, malgrado ciò, il conducente ha proseguito la sua corsa perdendo poi il controlo del mezzo, in una curva, e scontrandosi contro il muro di cinta di un’abitazione in strada Cantoni Nicodano e Sella. L’uomo, tuttavia, si è subito rialzato ed ha proseguito la sua fuga a piedi in un bosco vicino, inseguito allora, allo stesso modo, dal capo pattuglia. E’ stato in quel momento che, sulla strada, è transitato un uomo a bordo di un Quad. Proprio come nei migliori film polizieschi, il capo pattuglia non ha esitato a farsi prestare il Quad e ha proseguito l’inseguimento che si è concluso con successo. Il fuggitivo, fermato in stato confusionale ed esausto per la corsa, si è rivelato essere un ragazo di 17 anni di Biella che ha poi spiegato, dopo essere stato accompagnato al Pronto Soccorso dove è stato raggiunto dai genitori ed è stata sciolta una prognosi di 10 giorni per trauma al ginocchio e gomito destro, di essere fuggito perché il ciclomotore, un Beta Ark,  era sprovvisto di targhino identificativo e copertura assicurativa. Il ciclomotore è stato sotttoposto a sequestro amministrativo.  Intanto, un’altra pattuglia era riuscita anche ad individuare l’uomo a bordo del Ciao Piaggio.

Lunedì 7 settembre 2009

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità