Poliambulatorio addio, via al trasloco

Poliambulatorio addio, via al trasloco
Altro 03 Dicembre 2015 ore 13:35

BIELLA - All’Asl di Biella sono partite, come annunciato nei mesi scorsi, le grandi manovre. L’Azienda sanitaria sta infatti provvedendo alla riorganizzazione di alcuni dei suoi servizi, trasferendo diverse attività negli spazi del nuovo ospedale. L’obiettivo aziendale è quello di migliorare l’offerta perseguendo diminuendo i costi di gestione. Proprio in questo senso va la dismissione, già annunciata nonostante le polemiche, della sede di via Fecia di Cossato, in centro città,  e la sua eventuale cessione per altre attività. 

Il trasferimento si svilupperà in più fasi:  una fase preparatoria che vedrà una riduzione temporanea degli orari di apertura al pubblico dei servizi di via Fecia; una fase di ricollocazione dei servizi stessi, che avverrà giovedì 10 dicembre con la nuova apertura dei servizi ufficio protesi, assistenza sanitaria domiciliare, assistenza infermieristica territoriale nel nuovo ospedale; lunedì 14 dicembre potenziamento degli sportelli Cup di via Caraccio; nuova apertura dell’assistenza farmaceutica territoriale e degli uffici distrettuali nel nuovo ospedale; distribuzione dell’attività ambulatoriale specialistica nelle diverse sedi Asl; martedì 15 dicembre nuova apertura della medicina legale e della medicina dello sport nel nuovo ospedale. 

Gianni Bonelli, direttore generale dell’Asl di Biella, spiega: «Si tratta di una riorganizzazione consistente e va nella direzione di trovare un nuovo assetto generale che coniughi esigenze dei cittadini e sostenibilità del sistema in termini gestionali». 

Enzo Panelli

Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 3 dicembre 2015

BIELLA - All’Asl di Biella sono partite, come annunciato nei mesi scorsi, le grandi manovre. L’Azienda sanitaria sta infatti provvedendo alla riorganizzazione di alcuni dei suoi servizi, trasferendo diverse attività negli spazi del nuovo ospedale. L’obiettivo aziendale è quello di migliorare l’offerta perseguendo diminuendo i costi di gestione. Proprio in questo senso va la dismissione, già annunciata nonostante le polemiche, della sede di via Fecia di Cossato, in centro città,  e la sua eventuale cessione per altre attività. 

Il trasferimento si svilupperà in più fasi:  una fase preparatoria che vedrà una riduzione temporanea degli orari di apertura al pubblico dei servizi di via Fecia; una fase di ricollocazione dei servizi stessi, che avverrà giovedì 10 dicembre con la nuova apertura dei servizi ufficio protesi, assistenza sanitaria domiciliare, assistenza infermieristica territoriale nel nuovo ospedale; lunedì 14 dicembre potenziamento degli sportelli Cup di via Caraccio; nuova apertura dell’assistenza farmaceutica territoriale e degli uffici distrettuali nel nuovo ospedale; distribuzione dell’attività ambulatoriale specialistica nelle diverse sedi Asl; martedì 15 dicembre nuova apertura della medicina legale e della medicina dello sport nel nuovo ospedale. 

Gianni Bonelli, direttore generale dell’Asl di Biella, spiega: «Si tratta di una riorganizzazione consistente e va nella direzione di trovare un nuovo assetto generale che coniughi esigenze dei cittadini e sostenibilità del sistema in termini gestionali». 

Enzo Panelli

Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 3 dicembre 2015