"Più campetti per giocare a basket"

"Più campetti per giocare a basket"
Altro 03 Aprile 2012 ore 12:43

Sono un giocatore di pallacanestro che vive a Biella dalla nascita e, come quasi tutti gli amanti di questo sport, desidererei per il futuro più zone in cui poterlo praticare liberamente, cioè più “campetti”. Biella, grazie alla fama dell’Angelico, è considerata una “città del basket”, però mancano gli spazi in cui poter praticare liberamente questo sport; l’unico campetto libero si trova in Riva, dove si concentrano tutti gli sportivi delle zone adiacenti, ma risulta meno comodo per chi abita in zone più distanti. Sono anche presenti campetti negli oratori, ma non sempre disponibili perché vengono usati anche per altri sport.

Sono un giocatore di pallacanestro che vive a Biella dalla nascita e, come quasi tutti gli amanti di questo sport, desidererei per il futuro più zone in cui poterlo praticare liberamente, cioè più “campetti”. Biella, grazie alla fama dell’Angelico, è considerata una “città del basket”, però mancano gli spazi in cui poter praticare liberamente questo sport; l’unico campetto libero si trova in Riva, dove si concentrano tutti gli sportivi delle zone adiacenti, ma risulta meno comodo per chi abita in zone più distanti. Sono anche presenti campetti negli oratori, ma non sempre disponibili perché vengono usati anche per altri sport. Non è pensabile che per giocare a basket dobbiamo spingerci fino a Cossila, Occhieppo o Gaglianico, visto che non tutti hanno a disposizione i mezzi per spostarsi. Inoltre la presenza di un campetto vicino al centro di Biella porterebbe i ragazzi a uscire di casa e a stringere nuove amicizie mentre si fa pratica sportiva; li allontanerebbe dal desktop di un computer davanti al quale trascorrono la maggior parte dei loro pomeriggi: secondo un’indagine sugli stili di vita dei ragazzi di Biella è risultato infatti che il 41,4% dei giovani passa molto tempo a chattare. Se non ci fosse la disponibilità di spazio per poter costruire un campo da basket, ma... Secondo me ci sono molti luoghi adatti per la possibile edificazione; si potrebbero aprire al pubblico campetti già esistenti nelle scuole, restaurandoli per renderli praticabili e accessibili a più atleti. Spero che in un futuro prossimo tutti a Biella e dintorni possano giocare assieme, lanciando un pallone a spicchi all’interno di un canestro in una calda giornata estiva.
Massimiliano Carecchio
3 E Liceo Scientifico Tecnologico