Piazza Castello, lavori posticipati a Candelo

Piazza Castello, lavori posticipati a Candelo
Altro 16 Settembre 2016 ore 12:43

CANDELO - Dovevano iniziare lunedì scorso i lavori del primo tratto per il rifacimento delle fognature nel tratto di piazza Castello,  ma la ditta Cave di Sostegno che ha ricevuto l’incarico da parte del Cordar, ha deciso eseguire per lunedi prossimo una ulteriore serie di verifiche delle quote e dei livelli degli scavi da eseguire. Tutto posticipato quindi di una decina di giorni.

Lo spostamento della data, prevista peraltro dal cronoprogramma dei lavori, non ha incontrato il favore della sindaca Mariella Biollino, che nella mattinata di mercoledì era alle prese con tutta una serie di telefonate indirizzate ai responsabili del Cordar e della ditta Cave di Sostegno per ottenere impegni precisi sulle date di inizio dei lavori anche perchè occorre predisporre e pubblicizzare le ordinanze per le limitazioni del traffico nella zona interessata.

Il cronoprogramma dei lavori prevede l’intervento  suddiviso in sette lotti, per rifare il tratto fognario nel centro storico del paese, da piazza Castello, a via Mazzini, via Roma, via Castellengo, via Mulini. I via Mazzini sarà sostituito anche il tratto di acquedotto. «Si cercherà di creare il minor disagio possibile a residenti e commercianti - afferma Mariella Biollino -, ma il lavoro è fondamentale per il miglioramento della qualità della vita».

Sante Tregnago

CANDELO - Dovevano iniziare lunedì scorso i lavori del primo tratto per il rifacimento delle fognature nel tratto di piazza Castello,  ma la ditta Cave di Sostegno che ha ricevuto l’incarico da parte del Cordar, ha deciso eseguire per lunedi prossimo una ulteriore serie di verifiche delle quote e dei livelli degli scavi da eseguire. Tutto posticipato quindi di una decina di giorni.

Lo spostamento della data, prevista peraltro dal cronoprogramma dei lavori, non ha incontrato il favore della sindaca Mariella Biollino, che nella mattinata di mercoledì era alle prese con tutta una serie di telefonate indirizzate ai responsabili del Cordar e della ditta Cave di Sostegno per ottenere impegni precisi sulle date di inizio dei lavori anche perchè occorre predisporre e pubblicizzare le ordinanze per le limitazioni del traffico nella zona interessata.

Il cronoprogramma dei lavori prevede l’intervento  suddiviso in sette lotti, per rifare il tratto fognario nel centro storico del paese, da piazza Castello, a via Mazzini, via Roma, via Castellengo, via Mulini. I via Mazzini sarà sostituito anche il tratto di acquedotto. «Si cercherà di creare il minor disagio possibile a residenti e commercianti - afferma Mariella Biollino -, ma il lavoro è fondamentale per il miglioramento della qualità della vita».

Sante Tregnago