Altro

«Pedemontana nelle opere strategiche»

«Pedemontana nelle opere strategiche»
Altro Grande Biella, 07 Aprile 2016 ore 13:37

Una lettera aperta, inviata al presidente della giunta Regionale Sergio Chiamparino, per metterlo al corrente degli eventuali rischi concernenti l’approdo in aula di una nuova legge sul consumo del suolo pubblico che potrebbe mettere a rischio la realizzazione della Pedemontana o, perlomeno, ciò che ne resta visto il forte ridimensionamento dell’opera rispetto al progetto originale. A scrivere la missiva è il deputato di Lega Nord, Roberto Simonetti, che con toni tutt’altro che polemici, fa appunto presente a Chiamparino questo possibile nuovo intoppo alla realizzazione dell’opera. «Perché - dice subito Simonetti - prevenire è meglio che curare».

Durante la terza settimana del mese di aprile approderà alla Camera la proposta di legge legata al consumo del suolo pubblico. «In pratica il testo - sottolinea Simonetti - spiega che solamente le opere che sono catalogate come strategiche per lo sviluppo del paese potranno andare a consumare nuovo suolo pubblico. La legge non è ancora passata e, magari, non passerà mai, ma per evitare eventuali problemi sarebbe fondamentale riuscire ad inserire la Pedemontana nell’elenco delle opere strategiche. Cosa che  secondo i dati in mio possesso, non è prevista».

In Regione nei giorni scorsi è stato invece approvato un ordine del giorno presentato dal consigliere di Forza Italia Gilberto Pichetto che impegna la giunta a reperire le risorse necessarie alla realizzazione del secondo lotto della Pedemontina, quello che riguarda da vicino il Biellese. L’impegno prevede il reperimento di 120 milioni di euro che andranno ad aggiungersi agli 80 stanziati dal Governo.
Enzo Panelli

Una lettera aperta, inviata al presidente della giunta Regionale Sergio Chiamparino, per metterlo al corrente degli eventuali rischi concernenti l’approdo in aula di una nuova legge sul consumo del suolo pubblico che potrebbe mettere a rischio la realizzazione della Pedemontana o, perlomeno, ciò che ne resta visto il forte ridimensionamento dell’opera rispetto al progetto originale. A scrivere la missiva è il deputato di Lega Nord, Roberto Simonetti, che con toni tutt’altro che polemici, fa appunto presente a Chiamparino questo possibile nuovo intoppo alla realizzazione dell’opera. «Perché - dice subito Simonetti - prevenire è meglio che curare».

Durante la terza settimana del mese di aprile approderà alla Camera la proposta di legge legata al consumo del suolo pubblico. «In pratica il testo - sottolinea Simonetti - spiega che solamente le opere che sono catalogate come strategiche per lo sviluppo del paese potranno andare a consumare nuovo suolo pubblico. La legge non è ancora passata e, magari, non passerà mai, ma per evitare eventuali problemi sarebbe fondamentale riuscire ad inserire la Pedemontana nell’elenco delle opere strategiche. Cosa che  secondo i dati in mio possesso, non è prevista».

In Regione nei giorni scorsi è stato invece approvato un ordine del giorno presentato dal consigliere di Forza Italia Gilberto Pichetto che impegna la giunta a reperire le risorse necessarie alla realizzazione del secondo lotto della Pedemontina, quello che riguarda da vicino il Biellese. L’impegno prevede il reperimento di 120 milioni di euro che andranno ad aggiungersi agli 80 stanziati dal Governo.
Enzo Panelli

Seguici sui nostri canali