Altro

Ospedale, trasloco ad agosto a rischio

Ospedale, trasloco ad agosto a rischio
Altro Biella Città, 03 Marzo 2014 ore 00:15

Un ricorso contro il bando di gara che riguarda la fornitura dei gas medicali al nuovo  ospedale di Biella rischia di creare qualche complicazione al trasloco dei reparti, previsto per il mese di agosto di quest’anno.

Il bando, curato non dalla Asl di Biella, bensì dalla Federazione di Novara, è stato infatti impugnato ed essendo questa fornitura fondamentale per l’apertura del nuovo ospedale la data di inaugurazione potrebbe anche slittare. «Siamo in attesa - conferma il direttore generale Gianfranco Zulian - ma i nostri piani, al momento, non sono variati. L’idea è quella di trasferire la parte amministrativa nei primi giorni di maggio, e i reparti il primo possibile. Perché da giugno, quando ospedale vecchio e parte amministrativa nel nuovo saranno operativi, i costi cresceranno. Quindi c’è tutto l’interesse a completare l’operazione nel più breve tempo possibile».

Collaudo.  Giornata importante, invece, quella di venerdì scorso, per il nuovo ospedale. Si è infatti tenuto il collaudo statico dell’edificio che, fortunatamente, è stato accertato che “sta in piedi”. «Questo lo sapevamo già da metà febbraio - sottolinea Zulian - quando si sono concluse le operazioni. Ma è una ulteriore conferma».

Risorse. Per quanto concerne i fondi necessari a garantire il trasloco nella nuova struttura, il direttore generale è abbastanza tranquillo. «Sulla carta - sottolinea infatti - i soldi necessari ci sono. Speriamo che vengano anche trasferiti nelle nostre casse». L’ultima incognita, dunque, resta il responso sul ricorso legato alla gara sulle forniture di gas medicali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter