Menu
Cerca

Oropa, aperta la Porta Santa

Oropa, aperta la Porta Santa
Altro 21 Dicembre 2015 ore 15:09

Ci batteva contro il sole della mattina piena, come usuale. Sul perimetro del muro, lì vicino, la meridiana della Basilica antica. Simbolo di quella porta - soprannominata “della meridiana” - che, al Santuario di Oropa, ieri è stata investita di un altro significato. Del titolo di “Porta Santa”, così recita il pannello commemorativo installato sul suo architrave. La seconda dopo quella spalancata in Duomo, a Biella. 

La porta “della meridiana”, al Santuario di Oropa, è stata aperta ieri mattina, domenica, alle ore 10, dal vescovo di Biella, Gabriele Mana. Al suo fianco, anche il rettore del Santuario, Michele Berchi. E, attorno a loro, raccolti  lungo la doppia passerella posata davanti all’ingresso  per dirigere le fila molti fedeli che hanno voluto assistere alla cerimonia e riprendere, telefonini o macchine fotografiche alla mano, l’evento. Evento unico nel suo genere, come unico è stato l’indirizzo trasmesso da Papa Francesco, in merito all’apertura delle cosiddette Porte Sante di tutte le cattedrali del mondo, e con esse quelle di altre chiese, come i santuari, autorizzati a diffondere l’atto solenne che ha sancito l’inizio dell’Anno Santo della Misercordia, inaugurato l’8 dicembre scorso, per il credo cattolico giorno dell’Immacolata Concezione. Da questo momento, la Porta Santa di Oropa sarà accessibile attraverso cinque diversi percorsi, o “vie”, devozionali.

Giovanna Boglietti

Ci batteva contro il sole della mattina piena, come usuale. Sul perimetro del muro, lì vicino, la meridiana della Basilica antica. Simbolo di quella porta - soprannominata “della meridiana” - che, al Santuario di Oropa, ieri è stata investita di un altro significato. Del titolo di “Porta Santa”, così recita il pannello commemorativo installato sul suo architrave. La seconda dopo quella spalancata in Duomo, a Biella. 

La porta “della meridiana”, al Santuario di Oropa, è stata aperta ieri mattina, domenica, alle ore 10, dal vescovo di Biella, Gabriele Mana. Al suo fianco, anche il rettore del Santuario, Michele Berchi. E, attorno a loro, raccolti  lungo la doppia passerella posata davanti all’ingresso  per dirigere le fila molti fedeli che hanno voluto assistere alla cerimonia e riprendere, telefonini o macchine fotografiche alla mano, l’evento. Evento unico nel suo genere, come unico è stato l’indirizzo trasmesso da Papa Francesco, in merito all’apertura delle cosiddette Porte Sante di tutte le cattedrali del mondo, e con esse quelle di altre chiese, come i santuari, autorizzati a diffondere l’atto solenne che ha sancito l’inizio dell’Anno Santo della Misercordia, inaugurato l’8 dicembre scorso, per il credo cattolico giorno dell’Immacolata Concezione. Da questo momento, la Porta Santa di Oropa sarà accessibile attraverso cinque diversi percorsi, o “vie”, devozionali.

Giovanna Boglietti

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA - VIDEO