Altro

Oltre 25mila visitatori al Borgo di Babbo Natale al Ricetto

Oltre 25mila visitatori al Borgo di Babbo Natale al Ricetto
Altro Grande Biella, 19 Dicembre 2017 ore 21:11

SORDEVOLO - CANDELO E' calato domenica il sipario sul “Mercatino degli Angeli” di Sordevolo. Un'edizione, la numero 16, che, nelle sei date del suo calendario, ha fatto registrare, complessivamente, oltre 20mila visitatori, che hanno affollato le casette e le bancarelle degli espositori (120 per ogni giornata), lasciandosi conquistare da idee regalo, oggetti di artigianato e specialità locali.
Grande l'interesse nei confronti del Museo della Passione, visitato - assieme alla mostra sulla Grande Guerra, allestita dagli Alpini - sia da chi aveva già assistito, in passato, alla rappresentazione di teatro popolare sia da chi, al contrario, mai aveva sentito parlare dell'evento e che ora, grazie a questa sorta di vetrina pubblicitaria, potrebbe presentarsi all'appuntamento del 2020. «A tal proposito - sottolinea Elisabetta Chiappo, responsabile del Museo - non si può non ricordare il grande impegno delle guide, comprese le nuove leve, che hanno dedicato tempo allo studio per essere pronte a fornire spiegazioni ai visitatori». E non è mancato l'aspetto benefico, attraverso il consueto  legame con la sede di Biella dell'Angsa (l'Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) come pure con lo spazio espositivo pro terremotati di Ussita (Macerata), una bancarella che ha saputo catturare l'attenzione dei visitatori ben oltre ogni aspettativa.

Tantissimi i visitatori, oltre 25.000, anche al Ricetto di Candelo in occasione della nuova edizione del Borgo di Babbo Natale (foto), «un evento, con un percorso ad otto tappe e altrettanti laboratori, che è risultato molto gradito ai bimbi», spiega il sindaco Mariella Biollino. In biblioteca, intanto, volontari e ragazzi del servizio civile stanno predisponendo le risposte alle letterine dei bimbi. Arriveranno per posta e sono tutte personalizzate (migliaia finora) con un regalino per ogni bimbo. «Il Borgo di Babbo natale non è stato un mercatino, ma un vero e proprio evento con animazioni e mostre - fa ancora notare il sindaco -. Un ringraziamento a tutti i numerosi volontari, alle protezioni civili, ai vigili del fuoco, alla questura e carabinieri (oltre ai vigili di Candelo) per il grande lavoro svolto». 

SORDEVOLO - CANDELO E' calato domenica il sipario sul “Mercatino degli Angeli” di Sordevolo. Un'edizione, la numero 16, che, nelle sei date del suo calendario, ha fatto registrare, complessivamente, oltre 20mila visitatori, che hanno affollato le casette e le bancarelle degli espositori (120 per ogni giornata), lasciandosi conquistare da idee regalo, oggetti di artigianato e specialità locali.
Grande l'interesse nei confronti del Museo della Passione, visitato - assieme alla mostra sulla Grande Guerra, allestita dagli Alpini - sia da chi aveva già assistito, in passato, alla rappresentazione di teatro popolare sia da chi, al contrario, mai aveva sentito parlare dell'evento e che ora, grazie a questa sorta di vetrina pubblicitaria, potrebbe presentarsi all'appuntamento del 2020. «A tal proposito - sottolinea Elisabetta Chiappo, responsabile del Museo - non si può non ricordare il grande impegno delle guide, comprese le nuove leve, che hanno dedicato tempo allo studio per essere pronte a fornire spiegazioni ai visitatori». E non è mancato l'aspetto benefico, attraverso il consueto  legame con la sede di Biella dell'Angsa (l'Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) come pure con lo spazio espositivo pro terremotati di Ussita (Macerata), una bancarella che ha saputo catturare l'attenzione dei visitatori ben oltre ogni aspettativa.

Tantissimi i visitatori, oltre 25.000, anche al Ricetto di Candelo in occasione della nuova edizione del Borgo di Babbo Natale (foto), «un evento, con un percorso ad otto tappe e altrettanti laboratori, che è risultato molto gradito ai bimbi», spiega il sindaco Mariella Biollino. In biblioteca, intanto, volontari e ragazzi del servizio civile stanno predisponendo le risposte alle letterine dei bimbi. Arriveranno per posta e sono tutte personalizzate (migliaia finora) con un regalino per ogni bimbo. «Il Borgo di Babbo natale non è stato un mercatino, ma un vero e proprio evento con animazioni e mostre - fa ancora notare il sindaco -. Un ringraziamento a tutti i numerosi volontari, alle protezioni civili, ai vigili del fuoco, alla questura e carabinieri (oltre ai vigili di Candelo) per il grande lavoro svolto». 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter