Nuovo Statuto comunale, incontro pubblico lunedì 20 marzo

Nuovo Statuto comunale, incontro pubblico lunedì 20 marzo
Altro 15 Marzo 2017 ore 11:14

BIELLA - Sarà la sale conferenze del Museo del Territorio (via Quintino Sella) a ospitare, lunedì 20 marzo alle 20,30, l’incontro pubblico di presentazione della bozza di nuovo Statuto comunale. Il documento, frutto di un anno di lavoro di consiglieri comunali e dirigenti, è stato reso pubblico a dicembre, per consentire ai cittadini di leggerlo e immaginare quali proposte di modifica o aggiunte avrebbero voluto vedere nella stesura definitiva. “L’appuntamento di lunedì 20 serve proprio a questo - sottolinea il presidente del consiglio comunale Fabrizio Merlo, che ha coordinato il gruppo di lavoro - spiegheremo le linee guida del nostro lavoro finora, ma soprattutto ci metteremo in ascolto. Per questo l’invito è aperto a tutti i cittadini”.

Insieme a Merlo, saranno i coordinatori dei tre gruppi di lavoro a illustrare la bozza di Statuto: Amedeo Paraggio, vicepresidente del consiglio comunale, si è occupato della prima parte dello Statuto, concernente disposizioni generali e ordinamento del Comune. Quello guidato dal presidente della III Commissione Riccardo Bresciani ha lavorato su decentramento e partecipazione mentre il gruppo coordinato dal vicesegretario comunale Mauro Donini è intervenuto sugli aspetti amministrativi. Tra le novità previste dalla bozza spiccano l'istituzione di una commissione affari generali con funzioni di controllo e garanzia, l’arricchimento dell'attività delle commissioni comunali permettendo alle stesse di istruire atti deliberativi così da aumentarne l'efficacia e rendere più fluidi i lavori del consiglio, il potenziamento della partecipazione diretta dei cittadini alla vita del Comune e il ritorno dei consigli di quartiere.

BIELLA - Sarà la sale conferenze del Museo del Territorio (via Quintino Sella) a ospitare, lunedì 20 marzo alle 20,30, l’incontro pubblico di presentazione della bozza di nuovo Statuto comunale. Il documento, frutto di un anno di lavoro di consiglieri comunali e dirigenti, è stato reso pubblico a dicembre, per consentire ai cittadini di leggerlo e immaginare quali proposte di modifica o aggiunte avrebbero voluto vedere nella stesura definitiva. “L’appuntamento di lunedì 20 serve proprio a questo - sottolinea il presidente del consiglio comunale Fabrizio Merlo, che ha coordinato il gruppo di lavoro - spiegheremo le linee guida del nostro lavoro finora, ma soprattutto ci metteremo in ascolto. Per questo l’invito è aperto a tutti i cittadini”.

Insieme a Merlo, saranno i coordinatori dei tre gruppi di lavoro a illustrare la bozza di Statuto: Amedeo Paraggio, vicepresidente del consiglio comunale, si è occupato della prima parte dello Statuto, concernente disposizioni generali e ordinamento del Comune. Quello guidato dal presidente della III Commissione Riccardo Bresciani ha lavorato su decentramento e partecipazione mentre il gruppo coordinato dal vicesegretario comunale Mauro Donini è intervenuto sugli aspetti amministrativi. Tra le novità previste dalla bozza spiccano l'istituzione di una commissione affari generali con funzioni di controllo e garanzia, l’arricchimento dell'attività delle commissioni comunali permettendo alle stesse di istruire atti deliberativi così da aumentarne l'efficacia e rendere più fluidi i lavori del consiglio, il potenziamento della partecipazione diretta dei cittadini alla vita del Comune e il ritorno dei consigli di quartiere.