Nuovo centro commerciale, decide il consiglio

Nuovo centro commerciale, decide il consiglio
Altro 19 Marzo 2016 ore 15:31

BIELLA –  «Portiamo in consiglio comunale una delibera di cambio di destinazione d’uso legata all’area di via Ivrea. Saranno poi i consiglieri a votare. Da parte mia voterò sì». Marco Cavicchioli, sindaco di Biella si esprime così in merito alla questione legata al documento che consentirà ai proponenti di realizzare un nuovo centro commerciale sull’asse di via Ivrea. Che ha creato non poche polemiche all’interno del Pd, con alcuni consiglieri, come ad esempio Doriano Raise, totalmente contrari a questo tipo di ipotesi. La maggioranza, sulle colonne dei giornali, aveva invece ricevuto il via libera di Buongiorno Biella, che con i sue due consiglieri risulterà determinante ai fini della votazione finale. La società proponente sembra legata alla catena commerciale Lidl.

Tra le delibere in esame nel consiglio comunale di martedì prossimo, infatti, c’è la richiesta per la realizzazione di un edificio commerciale in via Ivrea 7, dove ora c’è un’estesa area industriale dismessa e inutilizzata dal 1996. Nell’immagine la situazione attuale vista dall’alto e la simulazione del nuovo progetto. La domanda è stata presentata in base a una norma che agevola la riqualificazione di aree urbane degradate o inutilizzate, anche in caso di modifica della destinazione d’uso. L’intervento proposto prevede la realizzazione di un supermercato da 1.400 metri quadrati e di un totale di 2.313 metri quadrati di superfici coperte, a fronte degli attuali 7.409 metri quadrati occupati dai capannoni. Attorno al supermercato sarebbero realizzati 110 posti auto ad uso pubblico.

Al consiglio comunale sarà chiesto di pronunciarsi sul cambio di destinazione d’uso dell’area, di proprietà di un privato, da servizi pubblici a commerciale e sul conseguente via libera al progetto.

E.P.

BIELLA –  «Portiamo in consiglio comunale una delibera di cambio di destinazione d’uso legata all’area di via Ivrea. Saranno poi i consiglieri a votare. Da parte mia voterò sì». Marco Cavicchioli, sindaco di Biella si esprime così in merito alla questione legata al documento che consentirà ai proponenti di realizzare un nuovo centro commerciale sull’asse di via Ivrea. Che ha creato non poche polemiche all’interno del Pd, con alcuni consiglieri, come ad esempio Doriano Raise, totalmente contrari a questo tipo di ipotesi. La maggioranza, sulle colonne dei giornali, aveva invece ricevuto il via libera di Buongiorno Biella, che con i sue due consiglieri risulterà determinante ai fini della votazione finale. La società proponente sembra legata alla catena commerciale Lidl.

Tra le delibere in esame nel consiglio comunale di martedì prossimo, infatti, c’è la richiesta per la realizzazione di un edificio commerciale in via Ivrea 7, dove ora c’è un’estesa area industriale dismessa e inutilizzata dal 1996. Nell’immagine la situazione attuale vista dall’alto e la simulazione del nuovo progetto. La domanda è stata presentata in base a una norma che agevola la riqualificazione di aree urbane degradate o inutilizzate, anche in caso di modifica della destinazione d’uso. L’intervento proposto prevede la realizzazione di un supermercato da 1.400 metri quadrati e di un totale di 2.313 metri quadrati di superfici coperte, a fronte degli attuali 7.409 metri quadrati occupati dai capannoni. Attorno al supermercato sarebbero realizzati 110 posti auto ad uso pubblico.

Al consiglio comunale sarà chiesto di pronunciarsi sul cambio di destinazione d’uso dell’area, di proprietà di un privato, da servizi pubblici a commerciale e sul conseguente via libera al progetto.

E.P.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli